Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Polonia indignata da giornalista americana sulla rivolta di Varsavia

© AP Photo / Czarek SokolowskiWatch towers and the barbed wire fence of the former Nazi death camp Majdanek outside the city of Lublin in eastern Poland on Wednesday Nov. 9, 2005. Four camp survivors and documentary film makers dug up trinkets and personal items buried by Jews in the spring of 1943 after arriving from the Warsaw ghetto
Watch towers and the barbed wire fence of the former Nazi death camp Majdanek outside the city of Lublin in eastern Poland on Wednesday Nov. 9, 2005. Four camp survivors and documentary film makers dug up trinkets and personal items buried by Jews in the spring of 1943 after arriving from the Warsaw ghetto - Sputnik Italia
Seguici su
La Polonia esige delle scuse al canale televisivo americano MSNBC per le parole sul "regime polacco e nazista", ha detto ai giornalisti Mateusz Špytma, vice direttore del National Memory Institute (IPN).

Ha spiegato che si riferisce alle parole della giornalista Andrea Mitchell, che, nel suo reportage su Varsavia, ha detto che durante la rivolta nel ghetto di Varsavia, gli ebrei "hanno combattuto contro il regime polacco e nazista".

"Se la MSNBC non lo farà (non si scuserà), allora tutto indica che presenteremo una causa civile", ha detto il rappresentante d'IPN.

Secondo lui, la richiesta di scuse sarà inviato a MSNBC già giovedì.

Il rappresentante dell'Istituto ha notato che il giornalista americano ha mostrato "un esempio di completa ignoranza della storia". "La Polonia è stato il paese che per primo ha opposto resistenza militare all'aggressione del Terzo Reich nel 1939 e che non ha mai capitolato", ha detto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала