Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La BBC commenta la dichiarazione sul video dopo l’attacco chimico a Douma

© Sputnik . Alex McNaughton / Vai alla galleria fotograficaBBC
BBC - Sputnik Italia
Seguici su
Un portavoce del network britannico BBC ha dichiarato oggi a Sputnik che la dichiarazione della produttrice di BBC Syria Riam Dalati sul falso video dell’attacco chimico nella città siriana di Douma è da intendersi esclusivamente come suo parere personale.

"La produttrice ha espresso la propria opinione su alcuni materiali video apparsi dopo l'attacco, ma non escluso che ci sia stato un attacco", ha detto la fonte.

Ieri la Dalati ha scritto su Twitter che "il video nell'ospedale di Douma è una messa in scena. Non ci sono state vittime all'ospedale". Allo stesso tempo ella ammette che "l'attacco è avvenuto; il sarin non è stato usato", aggiungendo che bisogna "aspettare le conclusioni dell'OPCW per confermare se è stato usato il cloro. Tutto il resto relativo all'attacco è stato fabbricato per gonfiarne l'effetto".

Secondo RT, nell'aprile dello scorso anno la Dalati aveva scritto su Twitter che il video realizzato nell'ospedale di Douma dopo l'attacco chimico era una bufala. Tuttavia il tweet in seguito è stato cancellato.

Il ministero degli Esteri a Mosca - Sputnik Italia
Ministero Esteri commenta parole produttore BBC su messa in scena a Douma

In precedenza, Hassan Diab, 11 anni, ha raccontato a Sputnik di aver partecipato alle riprese di un video organizzate presso l'ospedale di Douma in cambio di un pacco di biscotti. Altri residenti a Douma, intervistati da Sputnik, hanno detto che non sapeva nulla a proposito di un attacco chimico in città, aggiungendo che non avevano sentito parlare di nessuno che soffrisse degli effetti di sostanze tossiche.

In precedenza, l'Occidente ha accusato Damasco di aver condotto un attacco chimico nella città di Douma, nella ghuta orientale. Come prova, l'organizzazione White Helmets ha presentato un video che mostra il personale medico dell'ospedale locale intento a soccorrere diverse persone dagli effetti delle sostanze tossiche.

Il ministero degli esteri russo ha dichiarato che lo scopo delle accuse dell'impiego di sostanze tossiche da parte delle truppe siriane è quello di proteggere i terroristi, e giustificare eventuali attacchi dall'esterno. Allo stesso tempo, il 13 marzo, lo stato maggiore delle forze armate russe ha riferito che i ribelli stavano preparando delle provocazione nella ghuta orientale, fingendo l'uso di armi chimiche.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала