Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gorbaciov valuta decisione di Washington su uscita da Trattato euromissili

© SputnikMikhail Gorbaciov, politico sovietico, l'unico presidente dell'URSS
Mikhail Gorbaciov, politico sovietico, l'unico presidente dell'URSS - Sputnik Italia
Seguici su
La decisione dell'amministrazione americana di ritirarsi dal Trattato per l'eliminazione dei missili a medio e corto raggio in Europa è legata all'aspirazione di raggiungere una superiorità militare assoluta e di dettare la propria volontà al mondo.

Lo ha sostenuto l'ultimo presidente dell'Unione Sovietica Mikhail Gorbaciov in un editoriale sul giornale Vedomosti.

"È impossibile non concludere che dietro la decisione degli Stati Uniti di uscire dal trattato non valgono le motivazioni a cui fa riferimento la leadership americana, ma c'è un'altra ragione: il desiderio degli Stati Uniti di sbarazzarsi di possibili limitazioni nelle armi per ottenere la superiorità militare assoluta. <…> Bisogna presumerlo per dettare la propria volontà al mondo, altrimenti per che altro?"

Gorbaciov si è rivolto agli americani e ai membri del Congresso, raccomandando di instaurare il dialogo con Mosca, a cui secondo l'ex leader sovietico è disponibile, altrimenti il risultato dell'attuale "svolta distruttiva saranno una nuova corsa agli armamenti e una grande caoticità e imprevedibilità nella politica mondiale".

Il trattato bilaterale venne firmato l'8 dicembre 1987 durante la visita di Gorbaciov a Washington. Il documento non ha vincoli di tempo. Ciascuna parte ha il diritto di uscirne, se dimostra oggettivamente la necessità di questa decisione.

Il 2 febbraio scorso il presidente americano Donald Trump aveva annunciato l'inizio della procedura per uscire dal Trattato INF. Secondo l'inquilino della Casa Bianca, questo processo si concluderà in 6 mesi, se la Russia "non ritornerà ad osservare il trattato, distruggendo tutti i suoi missili, le installazioni di lancio ed i relativi equipaggiamenti che violano il trattato". La parte americana fa riferimento al razzo russo 9M729, la cui portata, secondo Washington, viola le disposizioni del trattato.

Mosca ha ripetutamente definito queste accuse infondate ed ha dichiarato di rispettare rigorosamente tutte le condizioni di questo trattato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала