Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Viceministro esteri Venezuela: decisione gruppo Lima è illegale

© AP Photo / Martin MejiaRiunione del gruppo Lima
Riunione del gruppo Lima - Sputnik Italia
Seguici su
La decisione del gruppo di Lima di accettare il Venezuela in blocco su richiesta del presidente provvisorio autoproclamato Juan Guaidó non ha alcuna base legale, ha dichiarato il viceministro degli esteri venezuelano per il Nord America Carlos Ron Martinez.

In precedenza, il gruppo di Lima, a seguito di un incontro a Ottawa, ha accettato come membro a pieno titolo il governo provvisorio dell'opposizione sotto la guida di Juan Guaidó.

"Secondo la costituzione venezuelana, le relazioni internazionali del paese sono determinate dal ramo esecutivo, attualmente guidato dal presidente Nicolas Maduro, il che significa che qualsiasi azione venezuelana a livello internazionale non eseguita da un governo legittimo e costituzionale non è valida", ha detto Martinez.

Il viceministro degli Esteri ha anche osservato che il gruppo di Lima "non è altro che un gruppo informale di paesi uniti solo dalla posizione comune di subordinazione e corruzione degli Stati Uniti, il cui obiettivo è minare la democrazia del Venezuela".

Il presidente del parlamento venezuelano Juan Guaidó il 23 gennaio si è dichiarato capo dello stato per la durata del governo provvisorio. Gli Stati Uniti e un certo numero di altri paesi hanno dichiarato il riconoscimento di Guaidó e hanno chiesto che il presidente venezuelano Nicolas Maduro, la cui elezione non è considerata legittima, non consentisse azioni violente contro l'opposizione. Maduro si è dichiarato presidente costituzionale e ha chiamato il capo del parlamento dell'opposizione "un fantoccio degli Stati Uniti".

La Russia, la Cina e molti altri paesi hanno sostenuto Maduro come legittimo presidente del Venezuela. Una fonte di Sputnik a Bruxelles ha riferito lunedì che l'Italia ha bloccato con un veto la dichiarazione dell'Unione europea che riconosce Guaidó come presidente a interim del Venezuela.

Il gruppo Lima è stato costituito nell'agosto 2017 da 12 paesi delle Americhe: Argentina, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Guatemala, Honduras, Messico, Panama, Paraguay e Perù. I paesi si oppongono alla violazione dell'ordine democratico in Venezuela e stanno discutendo i modi per esercitare pressioni sul governo del presidente venezuelano Nicolas Maduro. Più tardi sono entrati a far parte del gruppo anche la Guyana e Santa Lucia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала