Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Generale dell'aviazione venezuelana giura fedeltà a leader opposizione Guaidò

© AFP 2021 / Federico PARRAVenezuela's National Assembly head Juan Guaido waves to the crowd during a mass opposition rally against leader Nicolas Maduro in which he declared himself the country's "acting president", on the anniversary of a 1958 uprising that overthrew military dictatorship, in Caracas on January 23, 2019.
Venezuela's National Assembly head Juan Guaido waves to the crowd during a mass opposition rally against leader Nicolas Maduro in which he declared himself the country's acting president, on the anniversary of a 1958 uprising that overthrew military dictatorship, in Caracas on January 23, 2019. - Sputnik Italia
Seguici su
Il generale delle forze aeree venezuelane Francisco Esteban Yanez Rodriguez ha riconosciuto il presidente del Parlamento Juan Guaidò come capo di Stato ad interim del Paese. Viene segnalato su Twitter.

Nel video si vede un uomo in uniforme militare con la fascia "Francisco Yanez Rodriguez" che si presenta come un generale di alto grado. Il video è stato diffuso da diversi media venezuelani.

"Oggi, con l'orgoglio di un patriota e di un democratico, riferisco che <…> riconosco Juan Guaidò come presidente ad interim della Repubblica Bolivariana del Venezuela e in base a ciò dichiaro la mia disponibilità a portare a termine i suoi ordini", afferma il militare nel videomessaggio.

​In Venezuela il 21 gennaio sono scoppiate le proteste contro il presidente in carica Nicolas Maduro. Successivamente il leader dell'opposizione Juan Guaidò si è autoproclamato capo di Stato durante il "governo provvisorio". E' stato immediatamente riconosciuto dagli Stati Uniti.

Anche il Canada, l'Argentina, il Brasile, il Cile, la Colombia, la Costa Rica, il Guatemala, l'Honduras, Panama, il Paraguay, il Perù e la Georgia hanno riconosciuto Guaidò.

Maduro ritiene che il presidente del Parlamento sia un "fantoccio di Washington". Ha inoltre accusato gli Stati Uniti del tentativo di condurre un colpo di stato. L'esercito si è schierato dalla parte del presidente legittimo Nicolas Maduro.

In una conversazione telefonica il presidente russo Vladimir Putin ha espresso il proprio sostegno a Maduro sullo sfondo dell'aggravamento della crisi interna. Altri Paesi, in particolare Cina, Turchia, Bielorussia, Indonesia, Iran e Italia, si sono rifiutati di riconoscere Guaidò come capo di Stato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала