Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Procura di Catania chiede lo sbarco immediato dei minori non accompagnati dalla Sea Watch

© AP Photo / Emilio MorenattiMigranti e rifugiati aiutati dai membri dell'ONG spagnola Proactiva Oper Arms nel mar Mediterraneo nei pressi di Libia (foto d'archivio)
Migranti e rifugiati aiutati dai membri dell'ONG spagnola Proactiva Oper Arms nel mar Mediterraneo nei pressi di Libia (foto d'archivio) - Sputnik Italia
Seguici su
A bordo ci sono 13 minori, di cui 8 non accompagnati.

La Procura dei minori di Catania ha chiesto lo sbarco immediato dei minori non accompagnati che si trovano a bordo della nave Sea Watch, che dalla notte scorsa staziona a 1,4 miglia dalla costa di Siracusa. Con una lettera inviata ai ministri dell'Interno e delle infrastrutture e trasporti, rispettivamente il vicepremier Matteo Salvini e Danilo Toninelli, ma anche al presidente del tribunale per i minorenni di Catania, al procuratore generale di Catania e al prefetto di Siracusa, il procuratore per i minorenni di Catania, Caterina Ajello, afferma che lasciare i minori stranieri non accompagnati sulla nave dell'Ong è una grave violazione dei loro diritti.

 

"Ho avuto conferma — spiega il garante per l'infanzia — che la Procura dei minori ha chiesto ai ministeri dell'Interno e delle Infrastrutture lo sbarco immediato dei ragazzi non accompagnati. La Procura si è attivata subito dopo la mia richiesta di accertare il numero di minori a bordo". Il procuratore chiede "che i minorenni extracomunitari a bordo della nave Sea Watch 3 possano sbarcare per essere collocati nelle apposite strutture per minori stranieri". 

"Tutto ciò premesso atteso che i suddetti minori si trovano in territorio dello Stato italiano e specificatamente nel distretto di competenza di questa procura della Repubblica per i minorenni, la tutela dei loro diritti deve essere assicurata. Evidentemente tutti questi diritti vengono elusi a causa della permanenza dei suddetti minori a bordo della nave, poiché quantomeno non possono beneficiare di strutture di accoglienza idonee e sono costretti a permanere in una condizione di disagio sino a quando la situazione politica internazionale non sarà risolta, con grave violazione dei loro diritti", ha aggiunto Ajello. 

A quanto si apprende i minori a bordo sono 13, di cui 8 non accompagnati.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала