Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Media: USA e i talebani discutono possibilità di conservare basi in Afghanistan

© AFP 2021 / Noorullah ShirzadaNATO officer in Afghanistan
NATO officer in Afghanistan - Sputnik Italia
Seguici su
I diplomatici americani durante i colloqui con i rappresentanti del movimento radicale talebano negli Emirati Arabi Uniti hanno insistito per mantenere le basi militari statunitensi in Afghanistan, promettendo in cambio "un serio sostegno" nel ripristino del paese devastato dalla guerra, scrive il l’Express Tribune.

Secondo la proposta della parte americana, le basi militari degli Stati Uniti, che si troveranno in Afghanistan su base permanente, "serviranno a preservare la presenza di Washington nella regione", ma "non influenzeranno in alcun modo la sicurezza" nella Repubblica islamica. Come osserva il giornale, la presenza "estremamente limitata" delle forze statunitensi è una condizione indispensabile per fornire in futuro "varietà di aiuti finanziari e di altro tipo" a Kabul, la quale, in condizioni di protratto conflitto militare, difficilmente potrebbe riuscire a riavviare l'economia e ricostrure le infrastrutture distrutte del paese.

"Tale questione (preservare le basi permanenti degli Stati Uniti) è un ostacolo nei negoziati in corso", ha detto uno degli intervistatori presso l'Express Tribune.

Militari USA in Afghanistan - Sputnik Italia
Rivista americana dichiara persa la guerra USA in Afghanistan
Inoltre, gli Stati Uniti insistono sulla necessità di "stretti contatti" con il futuro governo dell'Afghanistan — per "impedire a questo paese di trasformarsi in un rifugio per terroristi". Il giornale sottolinea che, sebbene il ritiro del contingente militare americano sia una delle principali richieste dei talebani, alle negoziazioni tenute ad Abu Dhabi alla fine del 2018, i membri di questo movimento "hanno dimostrato la loro disponibilità a discutere le proposte di Washington".

Lo scorso dicembre, ad Abu Dhabi si è tenuto un altro round di colloqui con la partecipazione di rappresentanti degli Stati Uniti, dei talebani e di un numero d'influenti attori regionali: Emirati Arabi Uniti, Pakistan e Arabia Saudita. Una delegazione ufficiale di Kabul era presente all'evento, ma il formato dell'incontro non ha suggerito la loro partecipazione a un dialogo con l'opposizione armata, i membri del governo dell'Afghanistan si sono limitati agli incontri con le delegazioni dei paesi partecipanti.

La natura chiusa dei negoziati USA con i talebani, svoltasi in assenza di rappresentanti dell'Afghanistan, è stata ripetutamente ritenuta motivo di sfiducia nei confronti di tali iniziative di Washington e di dubbi sui reali motivi del dialogo. In particolare, il mese scorso i media afgani hanno pubblicato informazioni sul progetto di accordo di pace elaborato dalla parte americana: secondo questi dati, gli Stati Uniti sono pronti ad offrire ai talebani un cambio di costituzione e persino del sistema statale dell'Afghanistan. Finora, non ci sono stati commenti ufficiali su questo da Washington.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала