Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Macron criticato fortemente per aver definito i lavoratori francesi “pigri”

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaEmmanuel Macron
Emmanuel Macron - Sputnik Italia
Seguici su
L'opposizione in Francia ha criticato il presidente del paese Emmanuel Macron per aver definito i francesi "pigri". Lo riportano il 12 gennaio i media russi.

Il deputato dell'Assemblea nazionale del movimento "Francia non allineata", Alex Corbier, ha definito la dichiarazione del presidente "arrogante stoltezza reale". Secondo lui, con queste parole, Macron ha accusato i rappresentanti dei "gilet gialli" di "lavorare male".

"Quando senti qualcosa del genere, sembra che questa sia una specie di fake news e che il presidente del paese semplicemente non possa in questo modo buttare benzina al fuoco in un momento in cui regna tanta tensione nel Paese. Ma poi ti accerti e, sì, ha davvero detto così ", il primo segretario del Partito socialista di Francia ha scritto su Twitter.

La situazione è stata anche commentata dal leader del partito Les Patriotes, Florian Philippot, e dal segretario nazionale del Partito comunista francese, Fabien Roussel. Hanno notato che Macron "insulta deliberatamente" il popolo francese.

Emmanuel Macron - Sputnik Italia
Francia, il discorso di fine anno di Macron fa’ infuriare l’opposizione e i gilet gialli
Venerdì all'Eliseo, Macron, durante l'annuale ricevimento di panettieri e pasticceri, ha affermato che le rivolte nelle strade del paese sono dovute al fatto che i cittadini non si impegnano abbastanza nel loro lavoro e allo stesso tempo si aspettano di ottenere qualcosa.

La dichiarazione è stata fatta poche ore prima dell'inizio della nona giornata nazionale di protesta dei gilet gialli in Francia. In precedenza, il 12 gennaio, è stato riferito che uno dei manifestanti è morto sotto le ruote di un camion vicino alla città di Visé.

Le manifestazioni di massa dei gilet gialli sono iniziate a metà novembre a causa dell'intenzione delle autorità francesi di aumentare il prezzo della benzina e del gasolio. I manifestanti sono scesi in strada con dei gilet catarifrangenti utilizzati dai conducenti francesi. All'inizio di dicembre, le autorità del paese hanno incontrato i manifestanti. Hanno introdotto una moratoria di sei mesi sull'aumento dei prezzi della benzina e del carburante. Tuttavia, gli attivisti hanno continuato a protestare con nuove richieste, cercando anche le dimissioni del presidente francese Emmanuel Macron.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала