Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Turchia si aspetta da Washington il ritiro delle armi americane cedute ai curdi siriani

© REUTERS / Goran TomasevicA Kurdish fighter from the People's Protection Units (YPG) looks at a smoke after an coalition airstrike in Raqqa, Syria June 16, 2017
A Kurdish fighter from the People's Protection Units (YPG) looks at a smoke after an coalition airstrike in Raqqa, Syria June 16, 2017 - Sputnik Italia
Seguici su
Ankara si aspetta che gli Stati Uniti si riprendano le armi fornite alle forze curde in Siria, ha dichiarato il portavoce del presidente turco Ibrahim Kalin.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump a metà dicembre aveva proclamato la vittoria sui terroristi dello Stato Islamico in Siria, osservando che la lotta contro l'ISIS era l'unica ragione per la permanenza dell'esercito americano nel Paese mediorientale. In seguito la portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders aveva riferito che gli Stati Uniti hanno iniziato a ritirare le truppe dalla Siria, ma la vittoria sull'ISIS non implica la fine della coalizione.

Il consigliere della sicurezza nazionale della Casa Bianca John Bolton ha avuto oggi ad Ankara colloqui con Kalin focalizzati sul ritiro del contingente militare americano dalla Siria.

"Abbiamo discusso la questione della raccolta delle armi: la Turchia si aspetta che gli Stati Uniti si riprendano le armi consegnate in Siria. E' una condizione che non riguarda solo la nostra sicurezza, ma anche la sicurezza della popolazione locale. Ci hanno detto di lavorare in questa direzione, i dettagli saranno noti nei prossimi giorni", ha detto Kalin ai giornalisti.

Ha aggiunto che a Bolton è stato consegnato un fascicolo "sui crimini commessi dai terroristi dell'YPG (forze di autodifesa curde) in Siria".

In precedenza Bolton aveva dichiarato che i tempi del ritiro delle truppe americane dalla Siria dipendono dall'eliminazione dei guerriglieri dell'ISIS rimasti nel Paese e dalla garanzia della sicurezza delle forze di autodifesa curde. Secondo Bolton, gli Stati Uniti insistono affinchè Ankara garantisca la sicurezza delle forze curde, alleate di Washington. Il presidente della Turchia Tayyip Erdogan ha definito inaccettabili queste parole.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала