Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

NASA reagisce a contestazioni su visita negli USA del direttore “sanzionato” di Roscosmos

© Sputnik . Sergei Mamontov / Vai alla galleria fotograficaDmitry Rogozin
Dmitry Rogozin - Sputnik Italia
Seguici su
I preparativi per la visita negli Stati Uniti del direttore dell'agenzia spaziale russa Roscosmos Dmitry Rogozin vanno avanti, nonostante le critiche di alcuni rappresentanti dell'establishment di Washington.

Lo ha messo in chiaro la portavoce della NASA Megan Powers, le cui dichiarazioni sono state riportate dal giornale Politico.

"I rapporti tra Stati Uniti e Russia nel settore spaziale sono consolidati a partire dagli anni '70", ha detto la portavoce, ricordando che in ottobre il direttore della NASA Jim Bridenstine si è recato in Russia, dove ha preso parte agli eventi legati all'invio dell'equipaggio sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

In precedenza lo stesso Bridenstine aveva riferito che il direttore di Roscosmos sarebbe potuto essere temporaneamente escluso dalla blacklist in modo da potersi recare negli Stati Uniti e discutere ulteriormente della cooperazione con la NASA.

Alcuni esponenti del Congresso, sia democratici che repubblicani, hanno criticato questi piani, affermando che compromettono le sanzioni contro la Russia.

Rogozin dovrebbe recarsi in visita negli Stati Uniti nella seconda metà di febbraio. Intende visionare gli impianti produttivi delle società controllate dalla Boeing, così come potrebbe incontrare il patron della società SpaceX Elon Musk. Inoltre il numero uno di Roscosmos ha in programma di discutere nuovi contratti per il lancio dei razzi vettore Proton.

Rogozin è stato incluso nelle liste delle sanzioni degli Stati Uniti e dell'UE nel 2014 a seguito degli eventi in Ucraina.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала