Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Appello alla fraternità di Papa Francesco ricordando Corea, Ucraina, Siria e Yemen

© REUTERS / Tony GentilePapa Francesco
Papa Francesco - Sputnik Italia
Seguici su
Nel tradizionale intervento di Natale Urbi et Orbi, Papa Francesco ha invitato alla fraternità tra "persone di diverse nazioni e culture, idee e religioni diverse". Il Pontefice ha parlato oggi in Piazza San Pietro.

"Senza la fraternità che Gesù Cristo ci ha donato, i nostri sforzi per raggiungere un mondo più giusto non basteranno, anche i nostri piani e progetti migliori rischiano di essere inutili. Pertanto il mio augurio di Natale è la ricerca della fraternità. Fraternità tra persone di nazioni e culture diverse, idee e religioni diverse", ha affermato Papa Francesco.

Il Pontefice ha ricordato i conflitti in varie parti del mondo e si è espresso per la loro risoluzione. "Desidero che il Signore, di cui celebriamo oggi la nascita, porti soccorso e pace in Ucraina, in cui i diritti di tutti vengano rispettati. Esprimo vicinanza alla comunità cristiana in questa regione e prego per il mantenimento della fratellanza e dell'amicizia in questa terra", ha detto il Santo Padre. Il Papa ha inoltre auspicato che la sofferente a lungo Siria "trovi finalmente la fratellanza dopo tutti questi lunghi anni di guerra".

Nel suo discorso Papa Francesco si è augurato che si concretizzi la tregua realizzata con la mediazione della comunità internazionale nello Yemen e "metta fine alla sofferenza dei bambini e della popolazione sterminata dalla guerra e dalla povertà". Inoltre il Papa si è espresso a favore della ripresa del dialogo tra israeliani e palestinesi ed ha ricordato che nei paesi africani "milioni di persone hanno bisogno di aiuti umanitari e cibo". Si è rvilto separatamente al popolo del Venezuela affinchè "sia ripristinata l'armonia sociale" e al popolo del Nicaragua affinchè "lavori insieme per promuovere la riconciliazione nazionale e costruire insieme il futuro del Paese".

Affrontando la situazione nella penisola coreana, Papa Francesco ha chiesto il "rafforzamento dei legami di fraternità", di continuare a seguire la via del riavvicinamento tra i due popoli e cercare soluzioni che garantiscano il bene comune.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала