Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Francia, trovato metodo per distruggere le cellule infettate dalla HIV

© Sputnik . Sergei Veniavskiy / Vai alla galleria fotograficaLaboratorio di un centro prevenzione Aids
Laboratorio di un centro prevenzione Aids - Sputnik Italia
Seguici su
I ricercatori dell'Istituto Pasteur hanno scoperto un modo per distruggere le cellule infettate dalla HIV con inibitori dell'attività metabolica. Lo riferisce oggi il sito internet dell’istituto francese.

Attualmente, il trattamento dell'infezione da HIV comporta una terapia che dura per tutta la vita del paziente, in quanto il trattamento antiretrovirale blocca solo l'infezione ma non può distruggere il virus latente.

Children display ribbon cut-outs tied to balloons during an HIV/AIDS awareness campaign to mark World AIDS Day in Kolkata December 1, 2014. The world has finally reached the beginning of the end of the AIDS pandemic that has infected and killed millions in the past 30 years, according to a leading campaign group fighting HIV. United Nations data show that in 2013, 35 million people were living with HIV, 2.1 million people were newly infected with the virus and some 1.5 million people died of AIDS. By far the greatest part of the HIV/AIDS burden is in sub-Saharan Africa. - Sputnik Italia
Scoperta dagli USA: due molecole che soffocherebbero l’HIV latente

La maggior parte di queste cellule diventa linfociti T CD4 +. Come hanno scoperto gli scienziati, la causa della diffusione del virus è l'attività metabolica di queste cellule, vale a dire il loro consumo di glucosio. Pertanto, "grazie all'uso di inibitori dell'attività metabolica, i ricercatori sono stati in grado di distruggere le cellule infettate ex vivo".

Nel loro studio, pubblicato sulla rivista Cell Metabolism, gli scienziati hanno anche identificato i sottotipi specifici di cellule CD4 più suscettibili alle infezioni.L'infezione da HIV è una malattia infettiva lentamente progressiva causata dal virus dell'immunodeficienza umana. Moltiplicandosi, l'HIV infetta le cellule del sistema immunitario, i linfociti T CD4 +. Come risultato della riproduzione dell'HIV, il numero di linfociti T CD4 + diminuisce gradualmente. L'infezione da HIV colpisce il sistema di difesa del corpo umano che diventa più vulnerabile alle malattie infettive e tumorali.

I primi casi di questa malattia sono stati rilevati alla fine degli anni '70 in Svezia, America, Tanzania e Haiti. Il termine "AIDS" (Sindrome da immunodeficienza acquisita) fu coniato dai medici nel 1981. Due anni dopo, il medico francese Luc Montagnier e i suoi colleghi furono in grado di provare l'esistenza dell'infezione da HIV.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала