Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Israele pronto a rafforzare opposizione all'Iran in Siria dopo ritiro truppe USA

© REUTERS / Atef Safadi/PoolIl premier israeliano Benjamin Netanyahu
Il premier israeliano Benjamin Netanyahu - Sputnik Italia
Seguici su
Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha assicurato che il passo deciso da Washington non cambierà la "politica coerente" dello Stato ebraico.

Israele è pronto, se necessario, ad intensificare l'opposizione al rafforzamento della presenza iraniana in Siria dopo l'annuncio del ritiro delle forze armate statunitensi da questo Paese. La corrispondente dichiarazione è stata fatta nel tradizionale consiglio dei ministri di domenica dal premier Benjamin Netanyahu.

"La decisione sul ritiro di 2mila soldati americani dalla Siria non cambierà la nostra politica coerente: continueremo ad agire contro i tentativi dell'Iran di creare un avamposto militare in Siria e, se necessario, amplieremo anche le nostre operazioni", ha riferito il premier. "La nostra cooperazione con gli Stati Uniti continuerà al massimo in molte direzioni: sull'operatività, sull'intelligence e su altre aree di sicurezza", ha aggiunto il premier.

Le dichiarazioni di Netanyahu sono state diffuse dalla sua segretaria.

Il 19 dicembre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva annunciato la decisione di iniziare il ritiro delle truppe americane dalla Siria. Secondo i funzionari statunitensi, il ritiro del contingente militare di circa 2mila soldati richiederà 60-100 giorni.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала