Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ragazzi napoletani scomparsi in Messico: famigliari si rivolgono alla Farnesina

© Sputnik . Dmitriy ZnamenskiyJalisco, Messico
Jalisco, Messico - Sputnik Italia
Seguici su
“Le indagini stanno procedendo in maniera più lenta del previsto”.

E' quasi un anno che le famiglie Russo e Cimmino non ricevono le informazioni sui loro parenti scomparsi in Messico. L'ultima volta che i tre napoletani sono stati visti è stato nella regione di Jalisco. Da quel momento non si sono fatti sentire più.

Le famiglie Russo e Cimmino si sono recati alla Farnesina, riporta il Mattino. Ci sono tutti i familiari dei tre napoletani scomparsi in Messico lo scorso gennaio. Tutti esigono ad avere risposte dopo quasi un anno di silenzio.

"Non abbiamo avuto un appuntamento" dichiara Francesco Russo al Mattino, "ma siamo intenzionati ad incontrare il ministro Milanesi. In questo anno non abbiamo avuto risposte e non riusciamo più a sopportare questo dolore. Abbiamo interpellato tutte le figure politiche nazionali e cittadine, ma a quanto pare non è bastato. Adesso vogliamo risposte".

"Oggi andiamo a Roma perché è giusto che le istituzioni, soprattutto in questo periodo di festività, confermino la loro vicinanza alle famiglie Russo e Cimmino" parla l'avvocato Luigi Ferrandino. L'avvocato critica il processo d'indagine che, secondo lui dev'essere sollecitato.

"Le indagini stanno procedendo in maniera più lenta del previsto ma siamo comunque fiduciosi. Dopo un anno di mistero ci aspettiamo azioni rapide e decise da parte del governo", afferma Luigi Ferrandino.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала