Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Hasmima, l’isola abbandonata che sembra una nave fantasma

© AP Photo / Eugene HoshikoHashima
Hashima - Sputnik Italia
Seguici su
L’isola di Hashima, a circa 15 chilometri al largo di Nagasaki nell’arcipelago del Giappone, un tempo era una delle aree più densamente popolate del mondo. Ora è completamente disabitata, e tra i turisti è famosa come "la nave fantasma", per il fatto che da lontano assomiglia a un grande incrociatore.

La piccola isola di Hashima, di appena 480 metri di lunghezza per 160 di larghezza, nel 2015 è stata inclusa tra i patrimoni dell'umanità dall'UNESCO.

 

Un post condiviso da Akira Demizu/でみずあきら (@akirademizu) in data: Set 13, 2018 at 4:03 PDT

 

Colonizzata nel 1887 per la presenza di un giacimento di carbone, a partire 1896 sull'isola si registrò un notevole incremento demografico che richiese la costruzione di numerose strutture industriali e abitazioni. L'ampliamento durò fino al 1931, diventando uno dei posti più densamente abitati della Terra.

 

 

Alla fine degli anni sessanta, con la diminuzione della domanda di carbone, i lavori di estrazione furono ridotti e cessarono definitivamente nel 1973. Nel gennaio dell'anno successivo la miniera fu ufficialmente chiusa, e nel giro di soli quattro mesi Hashima venne abbandonata dalla popolazione.

 

 

Tutti gli edifici sull'isola si trovano ora in stato di rovina. Per questa caratteristica, l'isola è diventata uno dei principale esempi di archeologia industriale, nonché meta ambita dai turisti.    

 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала