Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ministro britannico spiega alternativa al piano concordato con la UE sulla Brexit

© REUTERS / Jon NazcaLe bandiere britannica e UE
Le bandiere britannica e UE - Sputnik Italia
Seguici su
“Il modello norvegese” prevede la permanenza nello Spazio Economico Europeo comune, ha osservato Amber Rudd, ministra del Lavoro e del Welfare del Regno Unito.

La Gran Bretagna dovrebbe costruire relazioni con l'Unione Europea sull'esempio della Norvegia, nel caso in cui il Parlamento respingesse martedì prossimo la bozza d'accordo concordata tra Londra e Bruxelles sulle condizioni della Brexit. Lo ha affermato in un'intervista con il Times la ministra del Lavoro e del Welfare del Regno Unito Amber Rudd.

La Rudd ha dichiarato di sostenere l'accordo, dal momento che al referendum nazionale del 2016 la maggioranza degli elettori ha votato per uscire dall'Unione Europea. Tuttavia, se la Camera dei Comuni boccerà l'accordo l'11 dicembre, la ministra Rudd preferirebbe il "piano" B, ovvero passare al modello norvegese, che prevede la permanenza nello Spazio Economico Europeo comune."

Tuttavia ha rilevato di non sapere se questo piano sia fattibile, dal momento che sarebbe difficile per la premier Theresa May mantenere un sistema che consenta la libera circolazione delle persone. Allo stesso tempo, secondo la Rudd, la questione non è più rilevante come in passato.

"La libertà di circolazione è in realtà un problema di ieri: il saldo migratorio è al suo livello più basso negli ultimi 6 anni, mentre durante il referendum si attestava ai livelli record", ha spiegato la ministra.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала