Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

USA consigliano di interrompere acquisti di petrolio dall’Iran il prima possibile

© AP Photo / Hasan JamaliEstrazione petrolio
Estrazione petrolio - Sputnik Italia
Seguici su
Tutti gli acquirenti di petrolio iraniano dovranno interrompere gli acquisti quanto prima, le sanzioni contro questo paese si inaspriranno soltanto, ha dichiarato la vice aiutante del segretario di stato Sandra Oudkirk.

"Il nostro approccio verso l'Iran è una campagna totale per fare pressione su di loro. Le sanzioni, rinnovate il 5 novembre, dovrebbero essere considerate come l'inizio, non la decisione finale… Il nostro obiettivo è portare le esportazioni iraniane di petrolio a zero e tutti gli importatori dovrebbero diversificare le loro forniture e allontanarsi in questo ambito dall'Iran, il più rapidamente possibile", ha detto Oudkirk come parte della discussione al Consiglio Atlantico.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato a maggio che Washington si sarebbe ritirata dall'accordo sul programma nucleare con l'Iran. Ha anche riferito del ripristino di tutte le sanzioni contro questo paese, comprese quelle secondarie, cioè contro altri paesi che intrattengono rapporti commerciali con l'Iran. Gli Stati Uniti hanno reintrodotto parte delle sanzioni contro l'Iran il 7 agosto. Washington ha dichiarato il suo obiettivo di portare l'esportazione del petrolio iraniano a zero e ha sollecitato i suoi acquirenti ad abbandonare tali acquisti.

Ulteriori sanzioni statunitensi contro l'Iran contro le esportazioni di petrolio sono entrate in vigore il 5 novembre. Allo stesso tempo, Washington ha concesso esenzioni temporanee dalle sanzioni petrolifere a Cina, India, Italia, Grecia, Giappone, Corea del Sud, Taiwan e Turchia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала