Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ministero degli Esteri italiano felice della dichiarazione di Armenia e Azerbaigian

© Sputnik . Iliya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaNagorno-Karabakh
Nagorno-Karabakh - Sputnik Italia
Seguici su
Il Ministero degli Esteri italiano è felice che l'Armenia e l'Azerbaigian abbiano adottato una dichiarazione sul Karabak a Milano.

La dichiarazione congiunta di Armenia e Azerbaigian sul Nagorno-Karabakh dimostra l'importanza dell'OSCE come piattaforma per il dialogo, ha detto il capo del Ministero degli Esteri italiano, alla presidenza dell'organizzazione quest'anno.

"Siamo lieti che il Consiglio dei Ministri dell'OSCE a Milano abbia fornito l'opportunità per una dichiarazione congiunta dell'Armenia e dell'Azerbaigian per risolvere una delle crisi più lunghe in Europa. Questi sono risultati concreti che dimostrano l'importanza dell'OSCE come forum di dialogo", ha dichiarato Enzo Moavero Milanesi, la cui dichiarazione è citata dal Ministero degli Esteri italiano.

Il ministero ha sottolineato che in precedenza, nel corso delle visite in entrambi i paesi, il capo del ministero degli Esteri italiano ha discusso con i colleghi di Armenia e Azerbaigian "della possibilità di utilizzare l'incontro a Milano per raggiungere un progresso nel riavvio del dialogo, per contribuire a una soluzione pacifica per risolvere la controversa questione del Nagorno-Karabakh".

Il conflitto in Karabakh è iniziato nel febbraio 1988, quando la regione autonoma del Nagorno-Karabakh ha annunciato l'allontanamento dall'Azerbaigian. Nel settembre 1991, nel centro di Nkao Stepanakert, è stata annunciata la creazione della Repubblica del Nagorno-Karabakh. Le autorità dell'Azerbaigian nel corso del successivo conflitto militare hanno perso il controllo del Nagorno-Karabakh. Dal 1992 sono in corso i negoziati per una soluzione pacifica del conflitto nell'ambito del gruppo di Minsk dell'OSCE. L'Azerbaigian insiste sulla necessità di mantenere la sua integrità territoriale, l'Armenia protegge gli interessi della repubblica non riconosciuta, la Repubblica autonoma non è parte ai negoziati.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала