Premier della Georgia avverte: no a destabilizzazione dopo le presidenziali

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaPresidential Election in Georgia
Presidential Election in Georgia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il primo ministro georgiano Mamuka Bakhtadze ha promesso che le autorità non permetteranno l'implementazione di scenari violenti e rivoluzionari da parte dell'opposizione, che non riconosce i risultati delle elezioni presidenziali.

Il secondo turno delle elezioni presidenziali in Georgia si è svolto il 28 novembre. Secondo la commissione elettorale del Paese, dopo lo scrutinio del 100% dei voti la candidata indipendente Salome Zurabishvili, sostenuta dal partito di governo "Sogno Georgiano", ha ottenuto il 59,52% dei voti, mentre l'oppositore Grigol Vashadze si è fermato al 40,48%. Vashadze ha fatto sapere di non riconoscere i risultati delle elezioni ed ha invitato i suoi sostenitori a manifestare in piazza.

"Certo, ognuno ha il diritto alla libertà di espressione, difesa dalla Costituzione, ma allo stesso tempo se qualcuno ambisce alla destabilizzazione, a tutti questi tentativi verranno date risposte legittime", ha detto Bakhtadze ai giornalisti.

Secondo lui, tutti dovrebbero rispettare la voce del popolo georgiano.

"Non consentiremo scenari violenti e rivoluzionari, non permetteremo un colpo di stato nel Paese", ha assicurato il premier.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала