Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Francia e Germania rifiutano di inasprire sanzioni contro Mosca

© Sputnik . Alexey Malgavko / Vai alla galleria fotograficaLe navi ucraine approdate al porto di Kerch
Le navi ucraine approdate al porto di Kerch - Sputnik Italia
Seguici su
Francia e Germania si sono opposte all’inasprimento delle sanzioni contro la Russia, dopo lo scontro tra navi militari ucraine e russe nello stretto di Kerch. Lo ha riferito a Sputnik una fonte diplomatica di Bruxelles.

"Alcuni paesi membri dell'UE, tra cui Francia e Germania, ritiene prematuro imporre nuove misure restrittive alla Russia in questa fase", ha detto la fonte.

Tuttavia, ha precisato, questo non significa che l'Unione Europea rinuncerà ad introdurre ulteriori sanzioni contro la Russia, per quello che è successo nello stretto di Kerch.

In precedenza, il capo della diplomazia europea Federica Mogherini, a nome dell'Unione Europea, ha espresso preoccupazione per lo sviluppo della situazione nello stretto di Kerch, annunciando la sua intenzione di agire adeguatamente e in concerto con i partner internazionali. La Mogherini ha inoltre invitato la Russia alla moderazione e ha rilasciare i marinai ucraini.

Lo scorso 25 novembre tre navi della marina militare ucraina sono state fermate dalla guardi costiera russa, dopo aver violato il confine della Russia nello stretto di Kerch. L'operazione ha richiesto l'utilizzo della forza, e il ricorso alle armi. Nell'azione, tre marinai ucraini sono rimasti feriti. Il presidente russo Vladimir Putin ha definito l'accaduto una provocazione da parte di Kiev.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала