Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In USA accusano media russi perché dicono la verità

© Sputnik . Igor RussakL'agenzia d'informazione Sputnik
L'agenzia d'informazione Sputnik - Sputnik Italia
Seguici su
L'ex vice capo del Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti (WBM), Suzanne Spaulding, ha accusato i media russi di dire la verità, ma non col fine di migliorare gli americani, ma di indebolirli.

"Abbiamo bisogno di sensibilizzare l'opinione pubblica. Penso che sia necessario per le persone altolocate spieghino come i nostri avversari conducano guerre di informazioni, a volte usando strumenti informatici, per indebolirci. A volte non hanno nemmeno bisogno di inventare nulla, usano informazioni veritiere e le ripetono in un modo apparentemente unilaterale", ha detto durante una discussione nel CSIS sulla sicurezza globale.

In particolare, ha ricordato a questo proposito il programma settimanale di RT Americas Lawyer, dove il filo conduttore dello show è che "il sistema giudiziario americano è corrotto e decadente". E questo è dichiarato e confermato da politici ed esperti, ha aggiunto Spaulding.

Con i loro programmi confermano la veridicità di questa affermazione, non penso che ci siano menzogne, ma questa è un'opinione unilaterale ingiustificata. Questa propaganda non è lì per rispondere alle vostre domande: la Russia non è dalla parte di nessuno, è dalla sua parte e la sua ambizione non è quella di migliorarci e di non risolvere i nostri problemi. Non vuole aiutarci a risolvere i nostri problemi con l'emigrazione ma vuole renderci più deboli" ha sottolineato nella discussione.

Famous American TV personality Larry King at the Soho club in Moscow before he interviewed Russian presidential aide Arkady Dvorkovich, president of the Skolkovo fund and Board of Directors Chairman of Renova group Viktor Vekselberg, and editor-in-chief of Echo Moskvy radio station Alexei Venediktov (left to right) before the interview. Larry King ended his CNN interview program last December after 25 years - Sputnik Italia
Giornalista americano elogia RT
Martedì, una discussione sulla sicurezza globale si è tenuta a Washington al centro CSIS con la partecipazione di funzionari ed esperti statunitensi in pensione. Ad esempio, l'ex commissario del Cyber Command degli Stati Uniti, l'ammiraglio Michael Rogers, vi ha preso parte, osservando che gli Stati Uniti sono attualmente in una "zona grigia" di ostilità quando è difficile identificare sia il nemico che i metodi per combatterlo. Gli esperti hanno anche individuato due principali oppositori degli Stati Uniti: Cina e Russia (la Corea del Nord e l'Iran sono stati menzionati meno spesso), che stanno combattendo in questa "zona grigia". Tuttavia, gli Stati Uniti non possono permettersi di combattere con l'aiuto di metodi proibiti, quindi è necessario trascinare gli avversari allo scoperto. Secondo questa versione, il vicepresidente senior di CSIS, Heather Conley, "Gli Stati Uniti sono sempre stati brillanti" e "questa è la nostra forza".

La situazione con i media russi in Occidente negli ultimi anni è diventata sempre più difficile: un certo numero di politici occidentali, tra cui senatori e membri del Congresso, hanno accusato Sputnik e RT di interferire nelle elezioni negli Stati Uniti, senza portare alcuna prova. Rappresentanti russi ufficiali hanno definito tali affermazioni infondate.

Margarita Simonyan, redattore capo di Sputnik e RT, ha ripetutamente negato tali accuse.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала