Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Genetisti scoprono radici russe nell'epidemia di peste del Medio Evo

Seguici su
I genomi della morte nera e le cronache arabe hanno aiutato i ricercatori a scoprire la vera "patria" da dove si era originata l'epidemia di peste medievale: si era diffusa in Europa tramite i commercianti di pellicce provenienti dalla Russia e dall'Orda d'Oro, che compravano la materia prima negli Urali.

Lo si afferma in un articolo pubblicato sulla rivista PNAS.

"Il principale "untore" della peste, secondo le nostre stime, non erano i topi, ma i mercanti che compravano e vendevano varie pellicce, così come le persone che entravano con loro in contatto. Dopo essere iniziata a Novgorod e Bolgar, i cui commercianti avevano iniziato ad acquistare pellicce dai popoli delle "terre oscure" degli Urali nel primo trentennio del XIV secolo, si è diffusa in tutta Europa", scrivono Boris Schmid dell'Università di Oslo (Norvegia) e i suoi colleghi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала