- Sputnik Italia
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Afghanistan, vicepremier: Accordo difficile con i talebani

© AFP 2022 / Noorullah ShirzadaTalebani
Talebani - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il dialogo in Afghanistan è ostacolato dai disaccordi internazionali sull’antiterrorismo e dal desiderio dei talebani di monopolizzare.

Lo ha detto il vicepremier Mohammad Mohaqiq.

Members of a breakaway faction of the Taliban fighters guard during a patrol in Shindand district of Herat province, Afghanistan (File) - Sputnik Italia
Diplomazia americana spera in accordo di pace tra governo e talebani in Afghanistan

"L'ostacolo principale per i colloqui è la differenza di idee, il movimento talebano aderisce al principio della ‘monopolizzazione'. Vogliono tutto e non vogliono niente, e l'idea è che vogliono tutto con la forza, questo non è efficiente dal mio punto di vista…. L'altro ostacolo sono le differenze internazionali sulla lotta al terrorismo", ha detto Mohaqiq.

Il vice premier ha aggiunto di non essere ottimista sui risultati dei colloqui nel prossimo futuro in quanto non ci sono stati progressi negli ultimi 18 anni.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала