Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Deputato ucraino: “idioti, avete portato l’Ucraina alla catastrofe”

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaLa bandiera ucraina
La bandiera ucraina - Sputnik Italia
Seguici su
L’Ucraina è stata portata alla catastrofe dagli “idioti” al governo ha dichiarato il deputato del parlamento ucraino Vadim Rabinovic sul canale 112 Ukraina.

"Non cresce niente, tra gli sciocchi, non cresce mai niente: l'agricoltura è una catastrofe, l'industria pesante è una catastrofe, le piccole e medie imprese sono una catastrofe, il combustibile e il complesso energetico sono una catastrofe. Ditemi, per favore, dove sono le nostre conquiste? Che cosa stiamo costruendo? Un capanno, una capanna, un'estensione si sta costruendo con qualche tipo di progetto? Dove è il progetto di ciò che il nostro paese sta costruendo? Bene, cosa stanno costruendo? Non lo sanno. Potremmo essere i primi al mondo per ingrassamento del governo. Ecco l'unica cosa che gli riesce bene", ha detto il politico.

Il parlamentare sostiene che il paese non ha un piano di sviluppo e quindi deve affrontare serie difficoltà.

Il deputato ha anche espresso sorpresa che il popolo dell'Ucraina continui a tollerare ciò che sta accadendo nel paese.

"Siamo un grande paese, abbiamo un enorme potenziale, al quale nessuno ha eguali al mondo, perché qualsiasi paese del mondo sarebbe già scoppiato da molto tempo. Noi invece, vedete, continuiamo a sopportare tutto questo", ha concluso.

Dopo gli eventi del 2014, l'economia ucraina è in declino: le industrie chiave non si stanno sviluppando, il lavoro delle più grandi fabbriche è fermo.

Kiev sta cercando di attuare riforme economiche, prendendo prestiti dal Fondo monetario internazionale, che alla fine colpisce il benessere dei cittadini: le tariffe delle utenze continuano a salire, mentre i salari e le pensioni sono ancora a un livello basso.

La situazione sta anche peggiorando a causa del livello senza precedenti di corruzione, della crescita del mercato nero, della rottura delle relazioni economiche con la Russia e della politica nei confronti del Donbass.

Negli ultimi due anni, il debito estero del paese è aumentato del 18,9% e del 10,9%, rispettivamente, e dall'inizio del 2013 all'inizio del 2018, il rapporto debito / PIL è quasi raddoppiato: dal 36,6 al 71,8%.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала