Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Crimea non vede alcun ostacolo all'ingresso di navi straniere nel Mar d'Azov

Seguici su
Non ci sono ostacoli che impediscano alle navi straniere di entrare nello stretto di Kerch che collega i Mar Nero e il Mar d’Azov, ha detto a Sputnik Alexey Volkov, direttore generale della compagnia dei porti della Crimea.

In precedenza, gli Stati Uniti e l'Ucraina, a seguito di una riunione della commissione di cooperazione strategica, hanno dichiarato "aggressive" le azioni della Federazione russa nel Mar Nero e nel Mar d'Azov contro navi internazionali che transitavano nei porti ucraini.

"Nessuno impedisce a nessuno di fare nulla: ogni giorno diverse decine di navi battenti bandiere straniere e russe passano attraverso il canale Kerch-Yenikalsky. Il canale sta alla base delle imprese ed è strategico per la Russia nel suo insieme, e non ci sono problemi con il passaggio attraverso il canale" ha detto a Sputnik Volkov.

La situazione con le spedizioni nel Mar d'Azov si è aggravata all'inizio dell'anno. A marzo, le guardie di frontiera ucraine hanno sequestrato una nave russa, la Nord con 10 membri dell'equipaggio. I membri dell'equipaggio, senza il capitano, sono riusciti a tornare in Crimea solo sette mesi dopo a seguito dello scambio di marinai ucraini detenuti per bracconaggio e violazione del confine russo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала