Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'ex militare ha parlato dell'inefficienza della "mano morta" nucleare russa

© Sputnik . Vadim Savitsky / Vai alla galleria fotograficaLancio dei missili "Kalibr"
Lancio dei missili Kalibr - Sputnik Italia
Seguici su
L'ex-capo di Stato maggiore delle truppe missilistiche strategiche (negli anni 1994-1996), il generale-colonnello Viktor Esin in un'intervista a Zvezda, ha spiegato, perché la risposta automatica russa "Perimetr" contro l'attacco nucleare potrebbe essere inutile in caso di conflitto militare.

Secondo l'esperto, dopo l'uscita USA dal trattato sull'eliminazione dei missili a medio e corto raggio il sistema russo "Perimetr" (in Occidente è conosciuto come "mano morta") può perdere la sua efficacia. Ha affermato che questo sistema funziona e gli è stato fatto un aggiornamento. "Ma quando funzionerà, ci rimarranno pochi mezzi, siamo in grado di usare solo i missili che sopravvivono dopo il primo attacco all'aggressore" ritiene Esin.

Gli Stati Uniti saranno in grado di raggiungere questo obiettivo, se pongono in Europa missili balistici a medio raggio, che violano il Contratto sull'eliminazione dei missili. Con l'aiuto di questi missili sono in grado di distruggere la maggior parte di missili russi di base nella parte europea, e di intercettare la traiettoria di volo dei mezzi di difesa, ha detto. 

Esin ha anche sottolineato che nel contesto attuale, la Russia dovrà rivedere la sua dottrina militare e accelerare la fabbricazione dei missili a medio raggio, aggiungendo che in breve tempo è possibile rifarli sulla base del razzo Yars.

"Ma, francamente, una risposta efficace ai missili americani a medio raggio in Europa non ce l'abbiamo ancora. Se gli USA inizieranno a schierare in Europa i missili, a noi non rimane che abbandonare la dottrina di risposta all'imminente attacco e passare alla dottrina operativa", ha detto Esin.

Egli ritiene che la Russia dovrebbe porre risorse sullo sviluppo di armi ipersoniche, risposte che in Occidente non esistono ancora.

"Ma soprattutto, come mi sembra, bisogna costruire mezzi ipersonici immediatamente per rispondere all'avversario. Le armi a disposizione hanno minore probabilità in un conflitto militare" ha riassunto Esin. In precedenza, Donald Trump ha detto che gli Stati Uniti usciranno dal Trattato sui missili a medio e corto raggio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала