Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cremlino chiarisce le parole di Putin sull'attacco nucleare

© Sputnik . Alexey Druzhinin / Vai alla galleria fotograficaPutin al Valdai Discussion Club
Putin al Valdai Discussion Club - Sputnik Italia
Seguici su
Il Cremlino ha spiegato le parole di Vladimir Putin relative alle possibilità di attacco nucleare pronunciate all'incontro del Club di discussione Valdai.

"L'intervento non riguardava il paradiso e principalmente chi ci finisce. Ma la cosa più importante, a molti sfuggita, faceva riferimento alla dottrina militare della Russia, che respinge un attacco nucleare preventivo. Detto in altre parole, nella dottrina militare non è fissato da nessuna parte che ci riteniamo autorizzati a condurre per primi l'attacco", ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

Ha chiarito in quali circostanze Mosca potrebbe decidere di ricorrere alle armi nucleari.

"Nella dottrina c'è scritto: opzione uno — ci attaccano con armi nucleari, opzione due — ci attaccano mettendo a rischio l'esistenza del nostro Stato; solo in questi casi la Russia si considera legittimata ad usare armi nucleari", — ha osservato Peskov.

Secondo Peskov, Putin ha sottolineato che la Russia non attaccherà nessuno per prima.

"Ma se verremo attaccati, allora qualcuno andrà all'inferno, qualcun altro in paradiso, etc. Questa è la cosa principale, è molto importante capire questo, tutto il resto è allegorico", ha aggiunto Peskov.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала