Israele riconosce i difetti del sistema anti-missile Iron Dome

© AP Photo / Ariel SchalitSistema "Iron Dome" in Israele
Sistema Iron Dome in Israele - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il portavoce dell'esercito israeliano, il generale di brigata Ronen Manelis, commentando gli attacchi missilistici subiti da Israele mercoledì sera da militanti palestinesi, ha ammesso che il sistema di difesa aerea Iron Dome (“Cupola di Ferro”) non garantisce completamente la sicurezza del Paese.

Manelis ha affermato che il potenziale di Iron Dome non è illimitato.

Ha inoltre aggiunto che "Hamas crea un'atmosfera che incoraggia il terrorismo".

"Gli attacchi terroristici vicino alle zone di confine, gli attacchi contro le nostre truppe, non devono essere tollerati", ha detto Manelis, citato dal portale Ynetnews.

Mercoledì sera i militanti palestinesi hanno sparato due razzi contro Israele. Il primo missile a gittata ridotta, che secondo gli esperti è stato perfezionato, è caduto nella grande città meridionale di Beer-Sheva. Il secondo razzo è caduto nel Mar Mediterraneo al largo di una "grande città", riporta MIGnews.com. Nessuno è rimasto ferito dopo questi lanci.

L'aviazione israeliana ha risposto attaccando la Striscia di Gaza: ha colpito 20 obiettivi ed ha chiuso il valico di frontiera al confine con la Striscia di Gaza.

Il sistema di difesa missilistica tattico "Iron Dome", sviluppato dalla compagnia israeliana Rafael è progettato per neutralizzare razzi non teleguidati con una gittata di 4-70 chilometri.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала