Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caso Khashoggi, Trump non vuole rinunciare ai contratti militari con l'Arabia Saudita

© REUTERS / Jonathan ErnstIl presidente USA Donald Trump con il re dell'Arabia Saudita Salman bin Abdulaziz Al Saud
Il presidente USA Donald Trump con il re dell'Arabia Saudita Salman bin Abdulaziz Al Saud - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che non vorrebbe rinunciare ai contratti militari con l'Arabia Saudita a seguito della scomparsa del giornalista saudita d'opposizione Jamal Khashoggi.

Rispondendo alla domanda di un giornalista riguardo le conseguenze a cui andrebbe incontro l'Arabia Saudita nel caso venga confermato il suo coinvolgimento nella scomparsa del giornalista, Trump ha dichiarato che ne discuterà con la sua squadra di governo.

"Dovremo prendere una decisione. Ho lavorato duramente per ottenere una commessa per i nostri militari da 110 miliardi, sono in gioco 150mila posti di lavoro, ma se non comprano le armi da noi, le compreranno dalla Russia, dalla Cina o da altri Paesi. Ma la Russia e la Cina vogliono molto questi contratti", ha dichiarato allo Studio Ovale insieme al pastore americano recentemente scarcerato dalle autorità turche Andrew Brunson.

Trump ha aggiunto che "dal punto di vista dell'occupazione e dello sviluppo economico" rinunciare ai contratti non è redditizio.

"Mi piacerebbe valutare altre opzioni, si tratta di grandi ordini per le aziende. Penso che sarebbe una punizione contro noi stessi se faremo così. Sarebbe molto stupido. Ci sono altre cose che possiamo fare, siamo molto, molto influenti e forti. Al momento nessuno sa cosa sia successo", ha sottolineato il presidente.

Ha dichiarato che avrebbe telefonato al re dell'Arabia Saudita entro domenica.

Allo stesso tempo gli Stati Uniti stanno valutando la presenza del segretario del Tesoro Steven Mnuchin ad una conferenza di investimento a Riyadh.

Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha dichiarato a sua volta di non aver visto il video dalla Turchia, che confermerebbe l'assassinio del giornalista al consolato dell'Arabia Saudita ad Istanbul.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала