Foggia: 50 migranti contro due poliziotti

© AP Photo / Emilio MorenattiMigranti in Italia
Migranti in Italia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Due poliziotti sono stati aggrediti durante il servizio. In seguito dell’avvenuto Il Sap chiede “maggiori tutele per i poliziotti operativi su strada

Profughi in Europa (foto d'archivio) - Sputnik Italia
Volontaria prevede il crollo della Germania dopo aver lavorato con i profughi
E' avvenuto nei pressi del Cara di Borgo Mezzanone, in provincia di Foggia, come riporta Foggiatoday. Venerdi pomeriggio due agenti della polizia stradale sono stati in servizio anti-caporalato lungo la provinciale. Hanno intimato l'alt a una macchina sospetta, il conducente della quale ha cercato di sfuggire. A bordo c'era un gambiano Omar Jallow, 26 anni, cittadino del Gambia con vari precedenti penali. Nel corso all'inseguimento l'autista ha anche provato a mandare la macchina dei poliziotti fuori strada. Si è fermato, nei pressi del Cara, è sceso e le forze dell'ordine l'hanno inseguito a piedi. Un gruppo di altri migranti notando la scena hanno attaccato due agenti. I delinquenti usavano non solo pugni e calci, ma anche sassi e bottiglie.

"I due colleghi sono stati letteralmente pestati e hanno riportato importanti ferite con prognosi che vanno dai 15 ai 30 giorni — racconta Francesco Pulli, Segretario Nazionale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap) — l'intervento di altre pattuglie ha scongiurato il peggio per i colleghi".

Alla fine il gambiano è detenuto e si trova in carcere a Foggia: con l'accusa di lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

"Episodi del genere non sono nuovi e, sicuramente, a spingere questa gente a delinquere indisturbata, è anche la consapevolezza di restare impunita. Servono pene severe per chi non rispetta le regole e occorrono anche maggiori tutele per i poliziotti operativi su strada, come i taser ad esempio. Se fosse successo il contrario, nessuno avrebbe esitato ad urlare al razzismo. E' ora che chi sbaglia paghi e che la Polizia sia messa in condizioni di difendersi e operare in totale sicurezza in situazioni del genere, per dare un segnale positivo alla collettività" — afferma Francesco Pulli.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала