Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ambasciata: nessun’intenzione della Russia di trasformare la Libia in Siria

© Sputnik . Alex McNaughton / Vai alla galleria fotograficaL'ambasciata russa nel Regno Unito
L'ambasciata russa nel Regno Unito - Sputnik Italia
Seguici su
L’ambasciata russa a Londra ha smentito la notizia del quotidiano The Sun, secondo cui l’intelligence britannica ha avvertito il premier Theresa May che la Russia "vuole trasformare la Libia in una nuova Siria" e usare la sua presenza per influenzare l'Occidente.

"Questa notizia non ha nulla a che fare con la realtà. Noi la consideriamo come l'ennesimo tentativo di attribuire la responsabilità della situazione libica alla Russia, estranea all'attacco NATO del 2011 che ha gravemente violato una serie di risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell'ONU", ha detto un portavoce dell'ambasciata.

Egli ha sottolineato che la Russia non ha mai pianificato un attacco militare contro la Libia ma ha sempre sostenuto il mantenimento della pace.

"Rispettiamo pienamente la risoluzione 1970 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sull'embargo delle armi alla Libia", ha aggiunto.

Il portavoce ha ricordato che la Russia invita le parti in conflitto in Libia a "impegnarsi in un dialogo costruttivo", mirato a trovare una soluzione politica che dal punto di vista di Mosca è l'unico modo per porre fine al conflitto.    

In Libia esistono in questo momento due autorità statali: nell'est del paese si trova il parlamento eletto dal popolo, mentre ad ovest, nella capitale Tripoli, siede un governo di riconciliazione nazionale guidato da Fayez al-Sarraj. Le autorità orientali del paese operano indipendentemente da Tripoli e cooperano con l'esercito nazionale guidato dal maresciallo Khalifa Haftar.        

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала