Regno Unito e Germania discutono di nuove sanzioni contro la Russia, scrivono i media

© AP Photo / Rene RossignaudGerman Chancellor Angela Merkel, left, speaks with British Prime Minister Theresa May, right, as they walk with other EU leaders during an event at an EU summit in Valletta, Malta, on Friday, Feb. 3, 2017.
German Chancellor Angela Merkel, left, speaks with British Prime Minister Theresa May, right, as they walk with other EU leaders during an event at an EU summit in Valletta, Malta, on Friday, Feb. 3, 2017. - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il governo del Regno Unito e della Germania sono in trattative per nuove sanzioni nei confronti della Russia dopo le accuse di cyber attacchi all'intelligence russa, riferisce l'agenzia Bloomberg.

"Dobbiamo essere pronti ad agire da soli o, ed è preferibile, in collaborazione con gli alleati, se necessario", ha dichiarato David Lidington, vice premier britannico de facto di Theresa May. Il portavoce ufficiale del Consiglio dei Ministri tedesco Steffen Seibert ha confermato che la Germania discute con i suoi partner europei la questione delle nuove sanzioni nei confronti della Russia.

"Il governo tedesco è quasi sicuro che l'intelligence militare russa è responsabile dei recenti attacchi informatici", ha affermato.

Accuse contro la Russia

L'intelligence olandese ha dichiarato che i servizi di sicurezza del paese sono riusciti a prevenire l'attacco hacker all'organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC). Hanno accusato quattro russi dell'attacco informatico, sono stati espulsi dal paese ad aprile. Il Ministero degli Esteri russo ha definito le accuse di Amsterdam "un'altra orchestrata propaganda" e che "la mania delle spie" fa danni significativi alle relazioni di Mosca e Paesi Bassi. I diplomatici russi hanno anche notato che le accuse arrivano con un'imminente sessione dell'OPAC e creano "il giusto" sfondo politico per iniziative illegali.

L'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche OPAC - Sputnik Italia
OPAC annuncia aggiornamento sanzioni per armi chimiche a attacchi hacker
In seguito alle accuse sono intervenuti anche gli Stati Uniti e il Canada, che hanno parlato di attacchi al sistema elettorale americano, all'azienda nucleare Westinghouse, e laboratori antidoping, da parte di sette "dipendenti della GRU". Quattro degli indagati sono le stesse persone accusate dai Paesi Bassi. L'ovest non ha presentato prove di queste accuse. La Russia ha offerto agli USA di creare un gruppo di lavoro congiunto per la sicurezza informatica, che permetterebbe a Mosca e Washington di interagire in materia di protezione delle informazioni e di evitare interferenze negli affari interni degli stati. Gli Stati Uniti hanno respinto questa iniziativa.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала