Klimkin: possibile introduzione di visti biometrici per i russi

© AP Photo / Sergei ChuzavkovMinistro Esteri ucraino Pavlo Klimkin
Ministro Esteri ucraino Pavlo Klimkin - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il Ministro degli Esteri ucraino Pavlo Klimkin ha detto che per i russi possono essere introdotti visti biometrici per l'ingresso in Ucraina.

Lo ha detto in diretta tv al canale UA Kharkov. Secondo lui, il sistema di controllo biometrico al confine con la Russia ha mostrato la sua efficacia.

"Stiamo creando una banca dati, siamo ben consapevoli che possono essere manipolati, come avete visto nella famosa storia per l'avvelenamento di Skripal, per cambiare identità e così via. Se avremo dati biometrici, sapremo perfettamente di che persone parliamo e la modifica dei documenti non funzionerà più", ha detto Klimkin.

Kiev - Sputnik Italia
L'Ucraina aprirà otto centri per i visti in Russia
Ha anche aggiunto che per i russi, potrebbe essere necessario informare le autorità dell'Ucraina della loro intenzione di arrivare nel paese, presentando la richiesta preliminare di ingresso.

"Non è escluso che dobbiamo vagliare il loro viaggio attraverso il territorio dell'Ucraina", ha detto Klimkin.

Inoltre, il ministro degli Esteri ha detto che se in futuro tali misure non saranno abbastanza efficaci, le autorità ucraine potranno introdurre visti biometrici per i cittadini della Russia.

"Tenere traccia di tutti, naturalmente, è abbastanza difficile. Ma in prospettiva, funziona, è necessario analizzare. I comuni visti con la Russia non ci aiutano", ha detto Klimkin.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала