Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Konstantinov spiega perché l'Occidente non riconosce il referendum in Crimea

© Sputnik . Andrey Iglov / Vai alla galleria fotograficaA rolled-up political map of Europe. Such maps showing Crimea as part of the Russian Federation are now on sale in Simferopol
A rolled-up political map of Europe. Such maps showing Crimea as part of the Russian Federation are now on sale in Simferopol - Sputnik Italia
Seguici su
I paesi occidentali rifiutano di riconoscere i risultati del referendum in Crimea, poiché dovranno allo stesso tempo dovranno riconoscere il fatto che in Ucraina c’è stato un colpo di stato. Lo ha dichiarato il presidente del parlamento crimeano Vladimir Konstantinov.

"Dal 20 febbraio al 25 maggio l'Ucraina come stato non esisteva. L'organizzazione di un colpo di stato è un crimine internazionale molto serio, che ha organizzatori ed esecutori. Il riconoscimento del referendum in Crimea è il riconoscimento del colpo di stato in Ucraina. E nessuno vuole farlo", ha detto Konstantinov durante l'incontro con una delegazione norvegese.

La delegazione norvegese è in Crimea per una visita di sei giorni. Essa è composta da attivisti sociali, rappresentanti della comunità scientifica, del settore agricolo e dell'imprenditoria.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала