Siria, i terroristi non hanno più accesso alle fonti di acqua potabile

Seguici suTelegram
Il corrispondente di Sputnik dalla zona orientale del deserto di al Suwayda ha comunicato che continua l’offensiva dell'esercito contro i terroristi trincerati sulle alture di Tulul Al Safa.

In precedenza sono stati troncati i collegamenti logistici dell'ISIS e neutralizzati i cecchini a guardia dei rifugi, distrutti i depositi di armi e viveri. L'esercito attacca ogni giorno, stringendo l'anello d'assedio.

Ieri i terroristi hanno perso l'accesso all'ultima fonte di acqua dolce. Una brutale battaglia è durata diversi giorni per le cisterne nella zona di Qabar sheikh Hussein, utilizzate dai militanti dell'ISIS. Ora sono sotto il controllo dell'esercito siriano.

La principale difficoltà dei combattimenti nella zona è rappresentata dal fatto che i carri armati e i mezzi pesanti non possono avvicinarsi alle posizioni dei terroristi a causa della morfologia del territorio. La fanteria è assistita dall'aviazione che anticipa l'avanzata con massicci attacchi.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала