Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sacerdote egiziano ritiene illegali piani del Patriarcato di Costantinopoli sull'Ucraina

© Sputnik . Sergei Pyatakov / Vai alla galleria fotograficaLa messa liturgica per la Pasqua ortodossa a Mosca.
La messa liturgica per la Pasqua ortodossa a Mosca. - Sputnik Italia
Seguici su
La chiesa ortodossa in Ucraina appartiene al Patriarcato di Mosca a prescindere dalle dichiarazioni che possono fare i politici ucraini ed i rappresentanti del Patriarcato di Costantinopoli, ritiene padre Panteleimon, sacerdote della Chiesa Greco-Ortodossa di Damietta, città nel nord dell'Egitto.

Ieri il sinodo della Chiesa Ortodossa Russa aveva di fatto "rotto le relazioni diplomatiche" con il Patriarcato di Costantinopoli, dopo che aveva nominato propri esarchi (alti prelati) in Ucraina.

"La diocesi in Ucraina appartiene alla Chiesa Ortodossa Russa, a prescindere dalle dichiarazioni che esortano all'autonomia o allo scisma: non cambiano l'appartenenza al Patriarcato di Mosca," — ha detto padre Panteleimon a Sputnik.

Considera illegittima la nomina di due alti prelati in Ucraina del Patriarcato di Costantinopoli. "L'intervento dal Patriarcato di Costantinopoli è illegittimo. Non è un problema nuovo. Oggi è tornato. E' molto triste, tutti siamo preoccupati dagli ulteriori sviluppi di questa crisi", — ha concluso il religioso egiziano.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала