Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il rafforzamento della Russia in Africa ha preso alla sprovvista l'Occidente

© AP PhotoRepubblica Centrafricana
Repubblica Centrafricana - Sputnik Italia
Seguici su
La Russia ha recentemente lottato attivamente per aumentare la sua influenza in Africa, che prendendo di sorpresa i paesi occidentali, riporta il Guardian.

Gli esperti sottolineano che Mosca ha iniziato ad agire più attivamente nel 2018: in particolare, il continente è stato visitato dal capo del Ministero degli Esteri russo Sergey Lavrov in primavera. Si è anche appreso in Repubblica Centrafricana sono stati inviati 175 istruttori russi e insieme ad essi armi e attrezzature, gratuitamente.

"Ufficialmente, il governo russo e la Repubblica Centrafricana collaborano da tempo. Ma, francamente, nessuno ci avrebbe mai creduto, se l'autunno scorso avessero detto che presto sarebbero arrivati ​​così tanti russi", ha detto un dipendente di una delle organizzazioni internazionali.

Un homme armé à Koui, en Centrafrique - Sputnik Italia
Cosa succede in Repubblica Centrafricana?
Secondo un altro esperto, l'Occidente non è pronto a negoziare con altri paesi africani. Gli osservatori hanno indicato, tra le altre cose, che è stato annunciato l'incontro di Lavrov con un collega dell'Eritrea. Alla fine di agosto è stato annunciato che le parti hanno negoziando la creazione di un centro logistico in uno dei porti eritrei e hanno concordato promettenti progetti per l'estrazione di materie prime, ha riferito l'agenzia Sputnik. Gli esperti ritengono che in tal modo la Russia sarà in grado di accedere al Mar Rosso.

"Quello che vediamo è il ritorno della Russia, che sta cercando di trovare una nicchia in cui sarà in grado di competere. E questa nicchia è un'arma", ha detto Paul Stronsky, senior fellow del Carnegie Endowment for International Peace. Ha sottolineato che la Cina aveva già occupato la sua posizione nella fornitura di beni di consumo, ecco perché Mosca ora deve ottenere il sostegno dei paesi del continente con l'aiuto degli armamenti e la cancellazione del debito.

Il Ministro degli Esteri russo ha visitato Angola, Namibia, Mozambico, Zimbabwe ed Etiopia a marzo per la prima volta dal 2014. Allo stesso tempo, per la maggior parte, i negoziati si sono conclusi con dichiarazioni di progetti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала