Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Diplomatici russi commentano lo stop dei finanziamenti USA all'ONU per la Palestina

© REUTERS / Ibraheem Abu MustafaA Palestinian man stands next to a cart carrying a flour sack distributed by the United Nations Relief and Works Agency (UNRWA) in Khan Younis refugee camp in the southern Gaza Strip January 3, 2018
A Palestinian man stands next to a cart carrying a flour sack distributed by the United Nations Relief and Works Agency (UNRWA) in Khan Younis refugee camp in the southern Gaza Strip January 3, 2018 - Sputnik Italia
Seguici su
Il rifiuto degli Stati Uniti di finanziare l'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei profughi palestinesi (UNRWA) complica la normalizzazione del conflitto nella regione, ha riferito il portavoce della missione diplomatica russa all'ONU Fyodor Strzhizhovsky.

La portavoce del Dipartimento di Stato Heather Nauert aveva dichiarato ieri ai giornalisti che gli Stati Uniti non avrebbero più finanziato la UNRWA. La Nauert aveva criticato il lavoro dell'agenzia e la gestione dei fondi stanziati. Ha fatto notare che gli Stati Uniti stanno intensificando i colloqui sull'assistenza ai rifugiati con le Nazioni Unite, le autorità dei Paesi che li ospitano, come pure con i soggetti internazionali coinvolti. Il contributo degli Stati Uniti nel bilancio annuale da 1,2 miliardi $ dell'agenzia era pari a circa 350 milioni $.

"La decisione degli Stati Uniti non promuove il processo di pace in Medio Oriente, una parte importante del quale dipende da una soluzione equa al problema dei profughi palestinesi", — ha detto Strzhizhovsky.

Ha osservato che "attraverso la UNRWA veniva inviata una parte significativa degli aiuti internazionali di vitale importanza per molti palestinesi diventati profughi per la seconda e terza volta a seguito delle più gravi crisi che hanno colpito la regione mediorientale negli ultimi anni."

"La Russia continuerà a sostenere l'UNRWA, il cui lavoro va al di là dell'aspetto puramente umanitario e mira a stabilizzare e promuovere il processo di pace in Medio Oriente", — ha sottolineato il diplomatico russo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала