Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iran smentisce trasferimento di missili balistici alle forze sciite in Iraq

© Sputnik . Sergey MamontovTeheran, Iran
Teheran, Iran - Sputnik Italia
Seguici su
Teheran ha smentito la notizia del trasferimento alle forze sciite filo-iraniane in Iraq di missili balistici a corto raggio.

"La notizia, diffusa da alcuni media, sul trasferimento di missili iraniani in Iraq è inaccettabile e si basa su una menzogna. Questa informazione è diretta solo creare pericolo nei paesi della regione e portare avanti la politica di intimidazione contro l'Iran. Questa storia è assolutamente falsa e ridicola", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Bahram Qasemi, citato dall'agenzia Mehr.

In precedenza, l'agenzia Reuters ha riferito che l'Iran negli ultimi mesi ha ceduto alle forze sciite filo-iraniane in Iraq missili balistici a corto raggio e li ha aiutati ad avviare la produzione di queste armi per contrastare i nemici nella regione. I missili balistici a corto raggio di produzione iraniana sono i Zilzal, Fateh-110 e Zolfaqar, che hanno una gittata da 200 a 700 chilometri.

L'agenzia osserva che Riyadh, in Arabia Saudita, e Tel Aviv, in Israele, rientrerebbero nel raggio d'azione di questi missili se fossero schierati nel sud o nell'ovest dell'Iraq. Secondo le fonti, la decisione di utilizzare le formazioni per la produzione di missili in Iraq è stata presa 18 mesi fa, ma il processo è iniziato pochi mesi fa.

Fonti hanno sottolineato che gli impianti di produzione di missili in Iraq si trovano a est di Baghdad e a nord di Karbala, un'altra fonte ha riferito di un impianto nel Kurdistan iracheno. Secondo la Reuters, queste aree sono controllate dalle formazioni sciite. Si fa notare che gli iracheni sono stati addestrati anche in Iran per costruire missili.

Inoltre, una delle fonti irachene ha detto che "l'intelligence irachena è consapevole che un tale arsenale missilistico, inviato dall'Iran, non è destinato alla lotta contro l'ISIS ma un metodo di pressione che l'Iran potrebbe usare se sarà coinvolto in un conflitto regionale."    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала