Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mosca insiste, USA rafforzano potenziale militare prima di attacco chimico farsa in Siria

© flickr.com / Official U.S. Navy PageUnited States Navy destroyer USS Ross has entered Black Sea, "to demonstrate the United States’ commitment to strengthening the collective security of NATO allies and partners in the region".
United States Navy destroyer USS Ross has entered Black Sea, to demonstrate the United States’ commitment to strengthening the collective security of NATO allies and partners in the region. - Sputnik Italia
Seguici su
Gli Stati Uniti continuano a rafforzare la presenza militare in Medio Oriente, ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa Igor Konashenkov.

Secondo il dicastero militare russo, l'aumento delle forze americane è legato ai preparativi per una nuova provocazione nella provincia siriana di Idlib con "l'uso di armi chimiche".

"Il 25 agosto il cacciatorpediniere della Marina Militare americana USS Ross è entrato nel Mediterraneo con 28 missili Tomahawk, in grado di colpire tutto il territorio della Siria", ha detto Konashenkov.

Il false flag, come ha osservato da Konashenkov, viene preparato "con la partecipazione attiva dei servizi segreti britannici".

Inoltre nel Golfo Persico è stato schierato il cacciatorpediniere "The Sullivan" con 56 missili da crociera, mentre nella base aerea americana nel Qatar è stato dislocato il bombardiere strategico B-1B US dotato di 24 missili da crociera "aria-terra" JASSM.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала