Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Crimea: perché i turisti ucraini vanno nella penisola

© Sputnik . Alexey Malgavko / Vai alla galleria fotograficaSt. Nicholas' Beacon and Church in the Malorechenskoye Village, Sudak District, Crimea
St. Nicholas' Beacon and Church in the Malorechenskoye Village, Sudak District, Crimea - Sputnik Italia
Seguici su
I turisti ucraini vanno in Crimea per una sicura e confortevole vacanza, e anche per guardare il ponte sullo stretto di Kerch, ha detto il capo del comitato del parlamento della repubblica per i complessi delle terapie termali e turismo Alex Cherniak.

In precedenza il capo dell'agenzia Federale per il turismo Oleg Safonov ha detto che la Crimea dall'inizio di quest'anno è già stata visitata da oltre 800 mila turisti dell'Ucraina.

"Tutte le informazioni, date in Ucraina, che il ponte non esiste, che è falso o una grafica computerizzata, hanno fatto scattare l'inverso di un boomerang. Dopo l'inaugurazione del ponte del presidente Vladimir Putin, a molti è venuta voglia di andare a vedere questo grande edificio. In Crimea, il ponte dà la possibilità ai cittadini dell'Ucraina maggiori possibilità di andare in altre regioni meridionali della Russia", ha detto Cherniak.

Secondo lui, venendo in Crimea, i turisti dell'Ucraina si trovano in un ambiente confortevole per il riposo, che non si trova in località ucraine.

"I flussi turistici in Crimea dall'Ucraina vengono ripristinati. Funziona la radio popolare, perché le persone in Crimea, dicono che qui è un posto sicuro, i turisti qui si incontrano e si accolgono con particolare ospitalità", ha sottolineato Cherniak.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала