Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le rovine di Pechino 2008

Seguici su
Anche nell'efficientissima Cina, dieci anni dopo i Giochi Olimpici di Pechino, molti impianti costruiti a peso d'oro stanno andando in rovina.

Dieci anni fa, l' 8-8 si aprivano a Pechino i Giochi Olimpici estivi. Fu anche grazie a questo evento che il mondo scoprì la Cina. Quell'Olimpiade cambiò il volto di Pechino e se da un lato regalò alla città dei capolavori architettonici, come lo stadio del Nido d'Uccello, dall'altro portò con sè una frenesia speculativa nella costruzione di altri impianti sportivi che oggi, dieci anni dopo quei Giochi, restano abbandonati a sè stessi.

La capitale cinese però non si ferma e rimane un organizzatore considerato affidabile, a tal punto che il Comitato Olimpico Internazionale le ha assegnato anche i Giochi Olimpici Invernali del 2022.

© AFP 2021 / Greg BakerLa tribuna dell'impianto per le gare di BMX, fotografia del 18 luglio 2018
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
1/10
La tribuna dell'impianto per le gare di BMX, fotografia del 18 luglio 2018
© AFP 2021 / Greg BakerL'impianto di ventilazione dello stadio del beach volley.
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
2/10
L'impianto di ventilazione dello stadio del beach volley.
© AFP 2021 / Greg BakerI cerchi dei Giochi Olimpici si stagliano nel cielo di Pechino all'ingresso dello stadio (abbandonato) della canoa.
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
3/10
I cerchi dei Giochi Olimpici si stagliano nel cielo di Pechino all'ingresso dello stadio (abbandonato) della canoa.
© AFP 2021 / Greg BakerRuggine e filo spinato proibiscono l'accesso alla pista dove si sono svolte le gare della BMX. Foto scattata il 18 luglio 2018.
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
4/10
Ruggine e filo spinato proibiscono l'accesso alla pista dove si sono svolte le gare della BMX. Foto scattata il 18 luglio 2018.
© AFP 2021 / Greg BakerQuello che resta dello stadio del Kayak a Pechino. Fotto scattata il 25 luglio 2018.
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
5/10
Quello che resta dello stadio del Kayak a Pechino. Fotto scattata il 25 luglio 2018.
© AFP 2021 / Greg BakerLa ruggine si è impadronita della cancellata che delimita il territorio del complesso per le gare di canoa costruito in occasione delle Olimpiadi del 2008: foto scattata il 24 luglio 2018.
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
6/10
La ruggine si è impadronita della cancellata che delimita il territorio del complesso per le gare di canoa costruito in occasione delle Olimpiadi del 2008: foto scattata il 24 luglio 2018.
© AFP 2021 / Greg BakerHuanhuan, una delle mascotte dei Giochi Olimpici di Pechino giace abbandonata in un bosco: foto scattata il 20 luglio 2018.
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
7/10
Huanhuan, una delle mascotte dei Giochi Olimpici di Pechino giace abbandonata in un bosco: foto scattata il 20 luglio 2018.
© AFP 2021 / Greg BakerLa stessa sorte è toccata a Fu Niu Lele, la mascotte dei Giochi Paralimpici
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
8/10
La stessa sorte è toccata a Fu Niu Lele, la mascotte dei Giochi Paralimpici
© AFP 2021 / Greg BakerLe tribune vuote dello stadio del beach volley.
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
9/10
Le tribune vuote dello stadio del beach volley.
© AFP 2021 / Greg BakerAll'ingresso dello stadio del beach volley è ancora appeso uno striscione delle Olimpiadi di dieci anni fa.
Le rovine di Pechino 2008 - Sputnik Italia
10/10
All'ingresso dello stadio del beach volley è ancora appeso uno striscione delle Olimpiadi di dieci anni fa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала