Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Photoshop sovietico: così la censura del regime cambiò la storia dell'URSS

Seguici su
Foto rifatte che hanno fatto la storia dell'Unione Sovietica. Anche senza i moderni strumenti di photo-editing, il regime sovietico riusciva con successo a modificare alcune foto, eliminando personaggi nel frattempo diventati scomodi.

Facciamo un gioco: osservate queste fotografie e quelle successive e senza vedere la descrizione provate a capire chi o cosa è stato rimosso perchè non era più gradito al regime sovietico.

© Foto : Public domainStalin insieme al capo del Comitato per gli Affari Interni Nikolay Yezhov, fotografato nel 1940 lungo il canala Mosca-Volga.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
1/18
Stalin insieme al capo del Comitato per gli Affari Interni Nikolay Yezhov, fotografato nel 1940 lungo il canala Mosca-Volga.
© Foto : Public domainGuardate ora la stessa foto di prima, che venne utilizzata in tutti i documenti ufficiali, sulla stampa e nei libri di storia dal 1940 al 1990: a fianco di Stalin non c'è più Nikolay Yezhov, che venne arrestato e processato per spionaggio, tradimento e per aver partecipato ad un complotto per uccidere Stalin. Riconosciuto colpevole di tutti i capi d'accusa fu fucilato il 4 febbraio 1940.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
2/18
Guardate ora la stessa foto di prima, che venne utilizzata in tutti i documenti ufficiali, sulla stampa e nei libri di storia dal 1940 al 1990: a fianco di Stalin non c'è più Nikolay Yezhov, che venne arrestato e processato per spionaggio, tradimento e per aver partecipato ad un complotto per uccidere Stalin. Riconosciuto colpevole di tutti i capi d'accusa fu fucilato il 4 febbraio 1940.
© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaVladimir Lenin insieme ad alcuni membri del "Unione per la lotta per la libertà della classe operaia": L. Malchenko, P.K. Zaporozhets, A.A. Vanee, V.V. Starkov, G.M. Krzhyzhanovskiy, Y.O. Martov-Zedebraum. Fotografia del 1897.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
3/18
Vladimir Lenin insieme ad alcuni membri del "Unione per la lotta per la libertà della classe operaia": L. Malchenko, P.K. Zaporozhets, A.A. Vanee, V.V. Starkov, G.M. Krzhyzhanovskiy, Y.O. Martov-Zedebraum. Fotografia del 1897.
© Foto : Public domainLa stessa fotografia senza Alexander Malchenko, accusato di sabotaggio e arrestato nel 1929, per poi venire giustiziato un anno dopo. E pensare che ai tempi della prima foto, Lenin trovò rifugio proprio a casa di Alexander Malchenko. Quest'ultimo però nel 1900 abbandonò la causa rivoluzionaria.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
4/18
La stessa fotografia senza Alexander Malchenko, accusato di sabotaggio e arrestato nel 1929, per poi venire giustiziato un anno dopo. E pensare che ai tempi della prima foto, Lenin trovò rifugio proprio a casa di Alexander Malchenko. Quest'ultimo però nel 1900 abbandonò la causa rivoluzionaria.
© Foto : Maria Ulyanova/Public domainVladimir Lenin e Nadezhda Krupskaya nella loro residenza di Gorkiy (Nizhniy Novgorod).
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
5/18
Vladimir Lenin e Nadezhda Krupskaya nella loro residenza di Gorkiy (Nizhniy Novgorod).
© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaDalla foto di prima è scomparso l'oggetto puntato contro la testa di Nadezhda Krupskaya, moglie di Lenin.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
6/18
Dalla foto di prima è scomparso l'oggetto puntato contro la testa di Nadezhda Krupskaya, moglie di Lenin.
© Foto : Public domain/L.Y. LeonidovVladimir Lenin e Lev Trotsky sulla piazza Rossa il 7 novembre 1919.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
7/18
Vladimir Lenin e Lev Trotsky sulla piazza Rossa il 7 novembre 1919.
© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaVladimir Lenin senza Lev Trotsky sulla piazza Rossa il 7 novembre 1919, durante i festeggiamenti per il secondo anniversario della Rivoluzione Bolscevica.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
8/18
Vladimir Lenin senza Lev Trotsky sulla piazza Rossa il 7 novembre 1919, durante i festeggiamenti per il secondo anniversario della Rivoluzione Bolscevica.
© Sputnik . Gregory Goldstein / Vai alla galleria fotograficaVladimir Lenin tiene un comizio a Mosca di fronte ai soldati che andranno a combattere contro l'esercito "bianco" controrivoluzionario: ai piedi del palco, sulla destra, ci sono Lev Trotsky e Lev Kamenev, all'epoca ancora importanti rivoluzionari.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
9/18
Vladimir Lenin tiene un comizio a Mosca di fronte ai soldati che andranno a combattere contro l'esercito "bianco" controrivoluzionario: ai piedi del palco, sulla destra, ci sono Lev Trotsky e Lev Kamenev, all'epoca ancora importanti rivoluzionari.
© Foto : Public domain/Gregory GoldsteinDa questa foto è scomparso Lev Trotsky, che dopo la morte di Lenin fu espulso dal partito Comunista per la sua posizione in aperto contrasto con quella di Stalin
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
10/18
Da questa foto è scomparso Lev Trotsky, che dopo la morte di Lenin fu espulso dal partito Comunista per la sua posizione in aperto contrasto con quella di Stalin
© Foto : Public domainL'esempio più lampante della censura che oggi potremmo definire in stile "photoshop" è questa fotografia. Nella versione originale Stalin è ritratto insieme ai commissari del comitato governativo di Leningrado, N.K. Antipov, S. Kirov, N. Shvernik: nelle versioni successive ciascuno di loro scomparirà, per non essere più nei favori di Stalin.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
11/18
L'esempio più lampante della censura che oggi potremmo definire in stile "photoshop" è questa fotografia. Nella versione originale Stalin è ritratto insieme ai commissari del comitato governativo di Leningrado, N.K. Antipov, S. Kirov, N. Shvernik: nelle versioni successive ciascuno di loro scomparirà, per non essere più nei favori di Stalin.
© Foto : David King Collection/The Metropolitan Museum of ArtVersione n. 2: Stalin insieme a Kirov e Shvernik.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
12/18
Versione n. 2: Stalin insieme a Kirov e Shvernik.
© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaVersione n.3: Stalin insieme a Sergey Kirov.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
13/18
Versione n.3: Stalin insieme a Sergey Kirov.
© Foto : Public domainVersiona n.4: la foto è diventata a colori ed un ritratto di Stalin senza nessuno a fianco.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
14/18
Versiona n.4: la foto è diventata a colori ed un ritratto di Stalin senza nessuno a fianco.
© Foto : Public domainUn'altra foto di gruppo con Stalin protagonista, scattata nell'estate del 1915, durante una riunione dei bolscevichi.
Stalin è il terzo da sinistra, ed insieme a lui figurano Suren Spandaryan (secondo da sx), Lev Kamenev (quinto da sx) e Yakov Sverdlov (ottavo da sx).
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
15/18
Un'altra foto di gruppo con Stalin protagonista, scattata nell'estate del 1915, durante una riunione dei bolscevichi.
Stalin è il terzo da sinistra, ed insieme a lui figurano Suren Spandaryan (secondo da sx), Lev Kamenev (quinto da sx) e Yakov Sverdlov (ottavo da sx).
© Foto : Public domainNella seconda versione della foto al posto di Lev Kamenev c'è una macchia scura.
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
16/18
Nella seconda versione della foto al posto di Lev Kamenev c'è una macchia scura.
© Foto : Public domainNon solo persone: la censura delle fotografia aveva uno scopo didattico, pertanto da certe immagini potevano venire rimossi anche dei messaggi non più "attuali".
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
17/18
Non solo persone: la censura delle fotografia aveva uno scopo didattico, pertanto da certe immagini potevano venire rimossi anche dei messaggi non più "attuali".
© Foto : Public domainNella fotografia è stata modificata "Orologi, oro e argento" è stata modificata in "Lotta per i tuoi diretti", inoltre una bandiera che prima era a tinta unita è stata modificata con la scritta "Abbasso la monarchia - viva la Repubblica".
Foto rifatte che hanno fatto la storia - Sputnik Italia
18/18
Nella fotografia è stata modificata "Orologi, oro e argento" è stata modificata in "Lotta per i tuoi diretti", inoltre una bandiera che prima era a tinta unita è stata modificata con la scritta "Abbasso la monarchia - viva la Repubblica".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала