Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Presidente e il canguro

Seguici su
“Non pensare al canguro”. E quindi cosa fai? Visualizzi subito un canguro. Giuro, non mi passava neppure per la testa il canguro ma tu mi hai detto di non pensarci, quindi adesso, mi è venuto in mente. Minimo, minimo è un errore di comunicazione. Se proprio non volevi che ci pensassi bastava parlarmi di qualcos’altro, qualsiasi altro.

© Foto : Pixabay CC0Canguro - primo piano
Canguro - primo piano - Sputnik Italia
Canguro - primo piano
E invece no, adesso penso al canguro!

Questo Alexandre Benalla l'aveva combinata grossa in effetti — una guardia del corpo presidenziale che pesta violentemente due manifestanti il primo maggio, beccato e filmato, giro del web e critiche asprissime. La sanzione minima, solo due settimane di sospensione e chiacchiere in rete, avevano creato dei sospetti sul fatto che per questo Benalla il Presidente dei cugini transalpini avesse un occhio di riguardo. Sì ma a chi sarebbe mai venuto in mente un canguro! Voglio dire — che senso hanno le parole che ha usato l'altro ieri lo stesso Macron per giustificare l'accaduto e smentire le tante chiacchiere di corridoio (di web si dovrebbe dire oggi)?

"Alexandre Benalla non ha mai avuto i codici nucleari, Alexandre Benalla non ha mai avuto un appartamento da 300 metri quadrati, Alexandre Benalla non ha mai guadagnato 10.000 euro, Alexandre Benalla non è mai stato il mio amante".

Ma ci rendiamo conto? Non voleva  che si pensasse che la sua guardia del corpo fosse un canguro e ha detto proprio che non è un canguro. Quindi adesso tutti quando vedranno Macron… penseranno anche al suo canguro.

 

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала