Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Esperto: gli USA stanno armando il Kosovo

© Sputnik . Natalya GrebenyukKosovo
Kosovo - Sputnik Italia
Seguici su
Washington destinerà dieci milioni di dollari alla Forza di Sicurezza del Kosovo per la lotta contro il terrorismo e la criminalità organizzata. L’esperto militare serbo Ljuban Karan, in un’intervista a Sputnik, ha dichiarato che questa è una provocazione da parte degli Stati Uniti.

"Penso che questo sia un altro che un esempio di pressione militare sulla Serbia. Abbiamo a che fare con azioni specifiche sull'armamento, l'addestramento e la formazione dei nostri potenziali avversari", ha detto l'esperto. 

Egli ritiene che in questo modo gli Stati Uniti stanno preparando l'esercito kosovaro all'aggressione delle comunità serbe presenti in Kosovo.

"Questo gesto può anche essere percepito come un tentativo di costringere la Serbia ad abbandonare la politica di neutralità militare. O forse è parte di un piano a lungo termine per la preparazione dell'esercito ad un possibile attacco contro le enclavi serbe nel nord del Kosovo", suggerisce Karan.

L'esperto è convinto che l'obiettivo finale di tutto ciò che sta accadendo è la realizzazione del desiderio della NATO di unirsi quanti più paesi possibile e contrastare così l'influenza russa in diverse aree.

A tal proposito, il politologo serbo Aleksandar Pavic ritiene che la Serbia dovrebbe esprimere il proprio dissenso agli Stati Uniti e alla NATO per l'aperto sostegno fornito da Washington alla Forza di Sicurezza del Kosovo.

"Questa iniziativa non favorisce la pace in quanto può influenzare l'esito dei negoziati sul destino del Kosovo e Metohija. La NATO hanno ripetutamente parlato del loro rispetto per la Risoluzione 1244, secondo cui la KFOR è l'unica formazione armata legittima sul territorio del Kosovo. Il compito della diplomazia serba. Belgrado avrebbe dovuto sollevare polemiche su questa storia e usarla come strumento diplomatico", ha detto Pavic.

Secondo l'esperto, l'Unione Europea, in qualità di mediatore nei negoziati sul Kosovo, avrebbe dovuto far capire agli Stati Uniti che tale intervento compromette il processo di negoziazione.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала