Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Radiotelescopio MeerKat a pieno ritmo

© Foto : ESA/Hubble & NASAFoto dell'"occhio spaziale" fatta con il telescopio Hubble.
Foto dell'occhio spaziale fatta con il telescopio Hubble. - Sputnik Italia
Seguici su
Il 13 luglio, si è tenuta l'inaugurazione del radiotelescopio MeerKAT. Dopo un decennio, la progettazione e la costruzione dello strumento è finalmente pronta per la sperimentazione. Alla cerimonia di lancio è stato mostrato il panorama ottenuto dal MeerKAT, con un dettaglio della regione centrale della via Lattea.

La costruzione del telescopio MeerKat a Nord del promontorio del Sud Africa è in corso dal 2012. In totale dispone di 64 antenne, ma nel 2016 sono entrate in funzione solo 16. Tuttavia, nonostante il fatto che lo strumento usi solo un quarto delle sue capacità, è in grado di "vedere"1300 galassie su un tratto di cielo, dove prima erano visibili solo 70 galassie.

In futuro MeerKat diventerà parte del radiointerfometro più grande del mondo, lo Square Kilometre Array, con un totale di antenne che coprono più di un chilometro quadrato. Una nuova immagine ottenuta con l'aiuto delle 64 antenne MeerKAT, imostra la regione centrale della nostra galassia. Il panorama delle dimensioni di 2 gradi corrisponde ad una zona  a 1000×500 anni luce. I colori utilizzati nell'immagine, riflettono la potenza delle onde radio, registrati dal telescopio (dal rosso per la debole radiazione fino all'arancio, giallo e bianco per le aree più luminose). L'immagine rende visibile nuovi oggetti, ma anche in precedenza i resti di una supernova, una regione di formazione stellare e radio filamenti, in passato rilevati in prossimità del buco nero centrale della via Lattea. 

Le 64 antenne dell'interferometro MeerKAT permetteranno di ottenere la precisione dell'immagine del cielo nella banda radio. Inoltre, i ricercatori sottolineano l'ottima posizione dell'interferometro, MeerKat può vedere il centro della via Lattea per quasi 12 ore ogni giorno, è possibile anche unire i telescopi che si trovano su diversi continenti. Ad esempio, il progetto di Event Horizon Telescope, con cui si può osservare l'ambiente circostante, ha rilevato un buco nero al centro della via Lattea, riunisce otto telescopi. Insieme formano un interferometro con una risoluzione equivalente alla risoluzione di un radiotelescopio delle dimensioni della Terra.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала