Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ambasciatore Moldavia commenta risoluzione ONU sulla Transnistria

© AFP 2021 / Daniel MihailescuLa bandiera della Moldavia
La bandiera della Moldavia - Sputnik Italia
Seguici su
La risoluzione delle Nazioni Unite sul ritiro delle truppe russe dalla Transnistria ha complicato i rapporti tra Chisinau e Mosca. Lo ha dichiarato l’ambasciatore della Moldavia in Russia Andrei Negutsa.

"La risoluzione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite sul ritiro delle truppe russe dal territorio della Repubblica  moldava ha irritato Mosca… e complicato i già difficili rapporti con la Russia", ha detto Negutsa a margine dell'incontro con la direzione del Ministero degli Affari Esteri e dell'Integrazione Europea.

Egli ha spiegato che anche le consultazioni interministeriali, previste a Mosca il 25 luglio, sono messe in discussione.

"Forse verranno posticipate a data da destinarsi. Ufficialmente si tratta della ricerca di risposte a queste questioni; ufficiosamente si tratta di fare una pausa dopo l'approvazione della risoluzione", ha detto l'ambasciatore.

Il 22 giugno l'Assemblea generale dell'ONU ha votato la risoluzione sul ritiro delle truppe russe dalla Transnistria su proposta dalla Moldavia. Il documento è stato adottato con 64 voti a favore contro 14 contrari. Il ministero degli Esteri russo ha sottolineato che la risoluzione potrebbe minare i fragili progressi di normalizzazione della situazione nella regione.

Sul territorio della non riconosciuta Transnistria si trova un gruppo operativo di truppe russe per il mantenimento della pace e la protezione dei magazzini delle munizioni. Nella zona di conflitto opera una forza di pace congiunta, che comprende 402 militari russi, 492 Transnistria, moldavo 355, e dieci osservatori militari dall'Ucraina.

La Transnistria, la cui popolazione è composta per il 60% da russi e ucraini, ha cercato di separarsi dalla Moldavia prima del crollo dell'Unione Sovietica, temendo che l'ondata di nazionalismo moldavo l'avrebbe portata ad unirsi alla Romania. Nel 1992 dopo il fallito tentativo da parte delle autorità moldave di risolvere il problema con la forza, la Transnistria è uscita praticamente fuori dal controllo di Chisinau.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала