Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Web ridicolizza la dichiarazione di Poroshenko

© AP Photo / Sergei ChuzavkovUkrainian President Petro Poroshenko speaks during a news conference in Kiev, Ukraine (File)
Ukrainian President Petro Poroshenko speaks during a news conference in Kiev, Ukraine (File) - Sputnik Italia
Seguici su
Gli utenti dei social network ridicolizzarono la dichiarazione del presidente Petro Poroshenko, il quale ha detto che il principe Vladimir nel 988 battezzò l'Ucraina.

Ieri Poroshenko ha detto che quest'anno il paese celebrerà il 1030 ° anniversario del battesimo. Il capo dello stato ha anche osservato che per l'Ucraina la "madre-chiesa" è il patriarcato di Costantinopoli. Allo stesso tempo, il presidente ha sottolineato che più della metà dei cittadini del paese sostiene la creazione di una chiesa autocefala.

Alcuni utenti dei social network hanno messo in discussione la salute mentale del leader ucraino.

"È in quella stanza, chi gli ha permesso di comunicare con i media?" si chiese Oleg Sukhov.

"Nella camera numero 6, dove ci sono quattro Napoleone e un vice-re dell'India", ha risposto un altro utente.

"Petro ha la febbre!" Svetlana ha scritto @electrovoice21.

Alcuni degli utenti, a loro volta, non hanno trovato nulla di sorprendente in una tale affermazione di Poroshenko.

"Dopo le dichiarazioni che hanno scavato nel Mar Nero… non sorprende))) la malattia sta progredendo…" — ha osservato @NataLvovna.

C'erano anche quelli che hanno deciso di rispondere al presidente ucraino.

"Quando il principe Vladimir ha battezzato il popolo della Russia, non c'era l'Ucraina in vista" ha detto @Shagova_Alena.

Altri utenti sono rimasti sorpresi dalle azioni illogiche della leadership ucraina.

"Non capisco, allora perché non ci chiamiamo russi? Vanno in giro a piangere che hanno rubato la storia. Si sono chiamati ucraini ma vogliono diventare russi?" ha scritto @uyrez71.

Petro Poroshenko ha ripetutamente cercato di ristabilire la "giustizia storica". All'inizio di quest'anno ha detto che la fondazione di Mosca fu una "decisione spericolata dei principi di Kiev". Ha anche fatto dichiarazioni che "la verità russa" è "uno degli strumenti più antichi della giustizia in Ucraina", e ha accusato la Russia di cercare di "rubare" all'Ucraina Anna Jaroslavna e che il patrimonio Ivan Aivazovsky è ucraino.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала