Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Highly likely: è così pericoloso come si dipinge l'esercito informatico nordcoreano?

© Sputnik . Alexey Malgavko / Vai alla galleria fotograficaRansomware attacks global IT systems
Ransomware attacks global IT systems - Sputnik Italia
Seguici su
In un rapporto pubblicato di recente si afferma che nel corso degli ultimi anni la Corea del Nord ha realizzato un gran numero di attacchi di hacker, che, tra le altre cose, hanno causato danni di milioni di dollari.

Uno studioso degli affari della Corea, Kostantin Aslomov, ha detto a Sputnik se è pericoloso l'esercito di hacker nordcoreano.

"Il nuovo corredo di prove non è amplio, si dice, che sia un IP nordcoreano. Meraviglioso. Quanti di noi hanno dei programmi che cambiano l'IP, a partire dai VPN?!", ha sottolineato.

Come crede l'analista, gli elementi del codice degli attacchi, sono stati qualificati come nordcoreani, ma ha anche sottolineato che il codice può vagare da un virus in un altro.

"Si scopre che i nordcoreani in qualche modo manipolino le reti private; che alle persone con scarsa conoscenza del mondo si rubino informazioni, per cui bisogna capire molto bene la problematica. La domanda sorge spontanea: il numero dei cosiddetti attacchi nordcoreani non sono in realtà azioni degli addetti ai lavori?", ha continuato l'esperto, che ha accennato al fatto che questo rapporto è da dimostrare con materiali di stampa specialistica pubblicati in precedenza, indagini con autori dalla competenza professionale.

A suo parere, le voci dell'esistenza di eserciti informatici nordcoreani "si basano su un traballante sistema di prove".

"Questa situazione, highly likely ha un altro "likely", nel corso di questi lunghi ragionamenti il "likely" scompare. Dopo di che concludiamo che ha lasciato traccia" ha detto l'esperto.

L'esperto ha paragonato questa situazione dell'Occidente al caso Skripal, senza prove dirette è stata accusata di coinvolgimento la parte russa. Gli argomenti in questo caso si riducono al fatto che "chi altro potrebbe farlo, se non loro?", ha detto.

Inoltre, l'esperto non ha escluso la possibilità che per i cosiddetti "attacchi degli hacker" sono incompetenti anche i responsabili della sicurezza del computer, "delle imprese vittime". Egli ha suggerito che hanno addossato i loro errori a terzi, per non assumersi la responsabilità.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала