Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Arabia Saudita: permesso di guidare alle donne, gli aspetti economici

© Sputnik . Michail Voskresensky / Vai alla galleria fotograficaArabia Saudita, donne arabe
Arabia Saudita, donne arabe - Sputnik Italia
Seguici su
Dopo un divieto trentennale, le donne possono tornare a guidare in Arabia Saudita. All'inizio di questo mese le prime donne hanno già ricevuto la patente. Sputnik ha intervistato il docente del Centro di Studi Orientali dell’University of Southern Denmark, Martin Hvidt, sul perché il governo Saudita permette ufficialmente alle donne di guidare.

Sputnik: Cosa c'è dietro le modifiche apportate dal principe ereditario dell'Arabia Saudita?

Martin Hvidt: Ci sono molte ragioni per questo, ma per la maggior parte è una necessità economica: togliere il divieto alla guida fornirà lavoro a più donne, il che è molto necessario. Il problema è che i prezzi del petrolio sono in calo, e il paese sta vivendo un grande deficit, quindi ha bisogno di ricostruire l'intera economia seguendo l'esempio della Gran Bretagna, dove ognuno lavora e contribuisce al PIL. Finora, pochissime donne lavoravano, e ora il principe ereditario vuole impiegare metà della popolazione allentando il codice di abbigliamento e revocando il divieto di guida.

Sputnik: Cosa ne pensi delle proteste del movimento "You Will not Drive" contro questa decisione?

Martin Hvidt: Penso che ogni volta che viene apportato un cambiamento, ci sarà resistenza. Il divieto di guida è rimasto in vigore per 30 anni. Un numero abbastanza grande di persone religiose crede ancora che questo sia assolutamente sbagliato. Ci sarà resistenza. Il principe ereditario Mohammed ibn Salman Al Saud si riferisce alle nuove generazioni. Circa il 60% della popolazione ha un età inferiore ai 30 anni, e vogliono un gran numero di riforme, mentre molti della vecchia generazione resistono perché sono abituati all'ordine tradizionale degli ultimi 30 anni.

Sputnik: quali sono le prossime modifiche?

Martin Hvydt: Penso che il ruolo delle donne cambierà gradualmente. Ci saranno più donne che lavorano, più donne autisti, più donne con un ruolo pubblico. Cambiamenti specifici saranno fatti nel sistema di tutela maschile. Un sistema in cui una donna ha bisogno dell'approvazione di un uomo per ottenere un passaporto, fare un viaggio o prendere una decisione. Questa persona può essere suo padre, suo marito o anche suo fratello. Questo sarà il principale cambiamento che si verificherà nei prossimi anni.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала